Volley, la Sir spreca il match point. 3-0 Lube, si va alla bella

I Block Devils non sono incisivi a servizio e in difesa e rimandano ancora l'appuntamento con la vittoria esterna. Martedì al PalaBarton gara 5

0
168
Le squadre schierate per gara 4 (foto Facebook)

PERUGIA – È il giorno di gara 4 di finale scudetto tra Sir Safety Conad Perugia e Lube Civitanova. Primo match point per gli uomini di coach Bernardi, che in caso di successo si confermerebbero Campioni d’Italia. I marchigiani non hanno alternative alla vittoria: in caso di successo per la formazione di De Giorgi, si tornerà in campo martedì al PalaBarton per la decisiva gara 5. Fischio d’inizio alle 18.

Formazioni In casa Sir è recuperato Fabio Ricci, vittima di un piccolo problema fisico nel riscaldamento di gara 3. Per il resto tutto confermato con De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Podrascanin al suo posto al centro, Lanza e Leon schiacciatori e Colaci libero. De Giorgi sceglie Simon centrale al posto di Stankovic, per il resto tutto come previsto con Bruno, Cester, Leal, Juantorena, Sokolov e il libero Balaso. È una gara decisiva: lo è per la Lube che non ha alternativa alla vittoria. Lo è sotto molti aspetti anche per Perugia che ha la grande occasione di tagliare il traguardo. Civitanova punterà a difendere il fattore campo, Perugia va a caccia di un successo esterno nei playoff che manca da tanto, e che sarebbe la famosa ciliegina sulla torta in una stagione già segnata dal successo in Coppa Italia.

Primo set Primo set nel segno dei marchigiani, che servono benissimo con un Simon indemoniato che piazza tre ace consecutivi e spacca il set: l’altro cubano Leon trova l’ennesima battuta vincente per il definitivo 25-20 che chiude il primo parziale.

Secondo set Anche nel secondo parziale la Lube parte forte, continua a mettere tanta pressione dai nove metri e piazza anche qualche muro per minare le sicurezze dell’attacco umbro. Il break buono lo trova Juantorena con due attacchi chirurgici che portano la Lube sul 16-12. La Sir non sembra avere un servizio efficace e fatica più del solito anche in attacco dove solo Leon sembra in palla. Alla fine Simon piazza il punto del 25-21 che significa 2-0 Lube.

Terzo set Le squadre proseguono appaiate, ma la Sir sembra faticare di più a trovare i punti, mentre la Lube continua a martellare al servizio e a giocare con più naturalezza. Con Juantorena in battuta Civitanova prova la fuga e costringe Bernardi al timeout sull’11-8. Perugia abbozza una reazione ma non riesce mai ad avvicinarsi troppo. Un clamoroso muro di Simon su Leon è il simbolo della resa perugina: la Lube scappa 18-13 e poi amministra fino al 25-19 finale. Tutto rimandato a gara 5