Viene espulso e a fine gara aggredisce l’arbitro: scatta il Daspo

L'episodio era avvenuto lo scorso settembre in una partita di seconda categoria. Per l'arbitro 10 giorni di prognosi

0
54

PERUGIA – Ancora un episodio di violenza nel calcio dilettantistico. Un calciatore perugino è stato colpito da Daspo (divieto di accesso a manifestazioni sportive), dopo aver aggredito un arbitro in una partita di seconda categoria disputata nel capoluogo. I fatti risalgono allo scorso settembre, quando durante la gara il direttore di gara aveva espulso il giocatore per doppia ammonizione. Al termine dell’incontro, dopo l’uscita delle squadre, il giocatore aveva atteso l’arbitro per colpirlo con un calcio mentre rientrava negli spogliatoi. Il direttore di gara se l’era cavata con 10 giorni di prognosi, per il calciatore è scattato il Daspo di un anno.

The following two tabs change content below.