Verso Pescara – Perugia. Nesta: “Fiducia della società ci da energia. Col presidente bel rapporto”.

0
209
Foto Settonce

PERUGIA – Dopo aver incassato due sconfitte consecutive e messo in discussione la posizione play off il Perugia torna di nuovo in campo nell’anticipo del venerdì per sfidare il Pescara (radiocronaca diretta su Umbriaradio inblu dalle ore 20:50) nel secondo scontro di questo mini torneo finale descritto dal presidente Santopadre nella conferenza stampa di martedì.
Nesta, stimolato dagli apprezzamenti e dalla carica del massimo dirigente biancorosso, riflette sugli commessi nelle ultime 2 gare e racconta, nella conferenza stampa della vigilia, il lavoro settimanale per cercare di arginarli.

“Il messaggio del Presidente è corretto – esordisce il tecnico -. Dopo 2 sconfitte la squadra ha bisogno di sentire la fiducia della società e l’energia per un finale di stagione importante che tutti ci aspettiamo e vogliamo. Da qui in poi le squadre che hanno definito le posizioni in base ai migliori tempi partono per il gran premio fino al traguardo finale”.

Tanti, troppi errori, soprattutto difensivi, mettono in discussione qualche giocatore:  “Dopo un errore ci sono le reazioni, immediate e durante la settimana. Bisogna valutare anche quanto rimane dell’errore: se lo si smaltisce, se è un peso. Poi quando uno ne fa tanti è possibile dare l’opportunità ad altri. Se vi riferite a Gyomber io non lo metto assolutamente in discussione. Ha fatto quasi tutte le partite ed è una colonna portante. Ci ha dato tanto con grandi prestazioni. Anche lui può essere stanco in alcuni frangenti e perdere la lucidità”.

Anche la stanchezza e qualche possibile cambio non fatto nelle formazioni delle tre partite ravvicinate può aver inciso sui 2 risultati negativi: “Le prestazioni non sono mancate anche se abbiamo fatto degli errori. Non penso che le rotazioni dei giocatori in queste 3 partite abbiano inciso. Col Benevento abbiamo finito in crescendo. Certo visti i risultati dico che forse avremmo potuto fare più cambi”.

Il Pescara è l’unica squadra, tra quelle avanti in classifica, battuta dai Grifoni:”Rispetto all’andata tutti migliorano giocando. Anche se li abbiamo battuti hanno fatto tanti punti, soprattutto in casa, e sono ancora lassù a lottare. E’ campo difficilissimo dove ultimamente ne ha fatto le spese anche il Palermo. Servirà un Perugia super. Avversario forte soprattutto a centrocampo e in avanti. Le scelte però le faremo in base a quello che io voglio fare nella partita più che sull’avversario. Spero di trovare la mia squadra delusa dalle 2 sconfitte che non vanno mai accettate e che ci diano quel pizzico di concentrazione in più che serve per limare gli errori. Io penso che la ricerca della vittoria passi per il gioco, ma se una volta vinciamo senza brillare dormirò comunque sereno”.

Ultima battuta sul presidente: “Ho un bel rapporto con lui e confermo quanto ha detto. L’inizio è stato caldo, molto caldo. Io sono fatto così, sono diffidente all’inizio ma poi magari creo dei rapporti che durano per tutta la vita. Con lui ci andrò certamente a cena anche tra anni. Comunque i campi li rifarà per il Perugia, non per Nesta anche se l’ho stimolato molto su questo”.

Per domani dovrebbe rientrare Rosi tra i titolari con il “pendolo” Mazzocchi che tornerebbe a sinistra. In difesa possibile anche un cambio al centro con uno tra Sgarbi e Gyomber che potrebbe lasciare il posto ad El Yamiq. Qualche linea di febbre per Kingsley che dovrebbe lasciare strada quindi a Falzerano, mentre in attacco, dove Sadiq sembra recuperato, Vido scalpita per una maglia da titolare. Melchiorri quasi certamente partirà dalla panchina.

La probabile formazione del Perugia (4-3-1-2): Gabriel; Rosi, Gyomber, El Yamiq, Mazzocchi; Falzerano, Carraro, Dragomir, Verre; Sadiq, Han

QUI PESCARA

Sconfitto ad Ascoli, in quello che si può considerare un derby, Pillon, la cui posizione sembra di nuovo in bilico, e il suo Pescara si aggrappano alla statistica che vede nello stadio “Adriatico” un vero fortino. Sono infatti 33 su 48 i punti conquistati dai biancoazzurri tra le mura amiche. Per la gara col Perugia certe le defezioni di Campagnaro, Del Sole e Bettella. Anche Brugman in forte dubbio. In difesa, Ciofani sembra in vantaggio su Balzano.

La possibile formazione del Pescara: Fiorillo; Ciofani, Gravillon, Scognamiglio, Del Grosso; Memushaj, Bruno, Crecco; Capone, Mancuso, Sottil