Verso Perugia – Palermo. Nesta: “Palermo fortissimo. Problemi societari non incideranno”. El Yamiq recupera

0
323
Foto Settonce

PERUGIA – Dopo la settimana di sosta e il ronzio del calcio mercato il Perugia si ricala contro il Palermo (diretta su Umbriaradio inblu dalle ore 14:50) nel campionato che da ora a maggio si rivelerà una lunga corsa quasi senza soste. Nesta, che dovrà fare i conti con l’assenza di Gyomber squalificato e con l’acciaccato El Yamiq a mezzo servizio, ha cercato di mantenere alta la concentrazione e la tensione del gruppo per non incorrere negli errori dell’andata quando la scoppola (0-4) rimediata al “Barbera” arrivò, anch’essa, dopo un calo di tensione evidente e sottolineato con forza dal presidente Santopadre.

“Non possiamo permetterci di staccare la spina – esordisce il tecnico -, che di fronte ci sia il Palermo o altri. Lo abbiamo dimostrato a Cremona e in altre situazioni. Riprendere dopo la pausa è pericoloso, lo sappiamo, per questo cerchiamo di lavorare sulla mente che è l’aspetto fondamentale del calcio”.

I rosanero però attraversano un momento di estrema difficoltà societaria e mancanza di risultati: “ Domani sarà un altro partita difficilissima perché hanno problemi societari ma questo non incide sul campo. Anzi il discorso del capitano sicuramente farà scaturire una reazione. Se ci aspettiamo una squadra che pensa agli stipendi ci sbagliamo. In queste situazioni di solito i gruppi si compattano per cui se li sottovalutassimo faremmo un grande errore“.

Durante questa pausa si è chiuso il mercato: “Poteva andare meglio o peggio, ma io so che la società ha fatto il massimo. Ora lavoreremo per fare una seconda parte di campionato migliore della prima. Sono contento della mia rosa è soddisfatto dell’impegno sella società per migliorarla”.

Tra i nuovi arrivi c’è Aleandro Rosi, giocatore di categoria superiore: “Rosi si è allenato in questi mesi, ma ancora gli manca qualcosa che da soli non si riesce a fare. Ha un fisico importante per cui speriamo di averlo a disposizione presto”.

Tornando alla gara sarà importante l’approccio tattico: “Non si possono tenere ritmi importanti per tutto il campionato, ma in certe partite contro avversari forti forse è opportuno esasperare il ritmo e aggredire. Sarà necessaria una partita non banale, i ragazzi lo sanno. Quello che abbiamo fatto ad Ascoli – conclude Nesta – non sarà sufficiente per battere il Palermo”.

Quanto alle scelte di formazione l’ultimo arrivato Rosi non sarà della partita anche se figurerà tra i convocati. Qualche minuto nella ripresa anche per Melchiorri, apparso in crescita ma ancora non al meglio. Non preoccupa la condizione di Bianco, fermo ad inizio settimana per la bronchite, ma di nuovo in gruppo  negli ultimi giorni”.

La probabile formazione del Perugia (4-3-1-2): Gabriel; Mazzocchi, El Yamiq, Cremonesi, Felicioli; Kingsley, Bianco, Dragomir; Verre; Han, Melchorri

QUI PALERMO

Situazione difficile per i rosanero, che si presentano al Curi con una società fantasma dimissionaria, con la scadenza del 15 febbraio per il pagamento degli emolumenti che scongiurerebbero la penalizzazione in classifica, e dopo lo sfogo amaro del capitano Bellusci che ha messo a nudo tutta la fragilità del gruppo, ma anche la grinta di voler tenere duro.

A tutto questo si aggiungono, per Stellone, le defezioni di Murawski squalificato e quelle degli infortunati Moreo,  Haas e Nestoroski, anche se quest’ultimo dovrebbe farcela per la panchina.

La probabile formazione del Palermo (4-3-2-1): Brignoli; Rispoli, Bellusci, Szyminski, Aleesami; Fiordilino, Jajalo, Chochev; Falletti, Trajkovski; Puscas