Verso Perugia – Brescia. Nesta: “Abbiamo fatto bene ma non mi basta”. Han atterra e va in panchina

0
337
Foto Settonce

PERUGIA – Si riparte dal Curi, contro il Brescia, per il girone di ritorno che inizia dopo la lunga pausa di gennaio e nel mezzo delle trattative del mercato di mezza stagione. I Grifoni si presentano alla ripresa senza Terrani, svincolato e accasato sui al Piacenza, e Bianchimano, passato in prestito al Catanzaro, e con i volti nuovi Sadiq e Falzerano. I problemi per Alessandro Nesta sono ancora gli stessi di un mese fa e riguardano le condizioni di Federico Melchiorri, ancora ai box per i problemi al ginocchio e che dovrebbe rientrare in gruppo solo ad inizio settimana. Intanto Han, terminata l’avventura in Coppa d’Asia, è atteso nelle prossime ore all’aeroporto di Roma, pronto per andare in panchina domani.
Il tecnico biancorosso pensa comunque positivo e l’obiettivo è, contro i lombardi, di riscattare la pesante sconfitta rimediata a Cremona nell’ultima uscita del 2018.

“La squadra sta bene – esordisce il tecnico nella conferenza pre gara -. Dopo le vacanze è sempre un’incognita. Abbiamo fatto una bella analisi sul girone di andata e abbiamo cercato di lavorare su qualche nostro difetto”.

È tempo di mercato che ha portato due rinforzi ma anche qualche possibile distrazione: “Sono arrivati 2 giocatori importanti, anche se devono riprendere il ritmo partita e condizione non avendo giocato tanto nell’ultimo periodo. La rosa si arricchisce di valide alternative e soluzioni tattiche diverse soprattutto per Falzerano che può essere recuperato in più ruoli. Spero chiuda in fretta il mercato che è il periodo più brutto del campionato per un allenatore. La società sta lavorando in questo senso. Abbiamo individuato gli obiettivi e cercheremo di prenderli”.

Sabato arriva l’avversario più in forma del campionato: “Il Brescia è una squadra di grandissime individualità che sta facendo molto bene. Sarà una partita molto difficile. Cercheremo di contenerli e come sempre quando si incontrano squadre molto forti, proveremo ad aggredirli per fargli perdere qualche certezza è non concedergli il palleggio”.
Al di là dell’avversario quello che conta è lo stato di forma del Perugia e l’approccio al girone di ritorno:  “Abbiamo fatto un buon girone di andata, ma a me non basta e l’ho detto ai ragazzi. Se vogliamo stare in alto dobbiamo crescere e subito perché da adesso in poi non ci sarà più tempo per recuperare.
La sconfitta di Cremona ci ha fatto capire quello che siamo. Oggi il Perugia ha consapevolezza dei propri limiti ma non manca l’entusiasmo. Quello che abbiamo fatto nel girone di andata possiamo riproporlo e domani sono sicuro che faremo bene”.

La probabile formazione del Perugia (4-3-1-2): Gabriel; Mazzocchi, Gyomber, El Yamiq, Felicioli; Kinglsey, Bianco, Dragomir; Verre; Sadiq, Vido

Qui Brescia

I lombardi arrivano al Curi con le vele spiegate di una rimonta in classifica che dall’avvento di Corini in panchina li ha portati a ridosso della capolista Palermo e con un Dessena, prelevato dal Cagliari, in più nel motore. L’ex capitano rossoblu potrebbe esordire contro i Grifoni stante l’indisponibilità di Ndoj, ancora sofferente al collo del piede, del convalescente Jacopo Dall’Oglio e di Martinelli, sul piede di partenza (direzione Spezia) e che sarà sostituito da Marco Moscati già lunedì.
Corini, soddisfatto per il lavoro dei suoi che si sono accorciati le vacanze per farsi trovare pronti, dovrebbe schierare così il suo Brescia (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Romagnoli, Gastaldello, Mateju; Dessena, Tonali, Bisoli; Tremolada; Torregrossa, Donnarumma.

La gara (diretta su Umbriaradio inblu dalle 17:45), che vedrà la presenza in tribuna del CT della nazionale Roberto Mancini, sarà arbitrata a Giua di Olbia, alla sua prima designazione per una gara del Perugia.

The following two tabs change content below.