Umbria al voto, nonna Luisa: “A 108 anni andrò a votare anche questa volta”

La nonna di Città di Castello, votò la prima volta il 2 giugno 1946, quando a 35 anni, camminò a piedi per chilometri per esercitare il proprio diritto, esprimendosi in favore della Repubblica

0
97
Nonna Luisa al voto

CITTA’ DI CASTELLO – Un singolare appello al voto del 27 ottobre in Umbria arriva da nonna Luisa che dice “Andrò a votare anche questa volta, se Dio e la salute me lo consentiranno, ci sarò”. Luisa Zappitelli, 108 anni il prossimo 8 novembre, invitata speciale alla Festa dei nonni di Città di Castello.

Diritto conquistato “Abbiamo lottato tanto noi, anche noi donne, per questo diritto e finché siamo su questa terra è un obbligo per tutti”. Ha detto nonna Luisa che votò per la prima volta il 2 giugno 1946, quando a 35 anni insieme alla famiglia e a un gruppo di amiche camminò a piedi per chilometri per esercitare il proprio diritto, esprimendosi in favore della Repubblica. E per 73 anni non ha mai mancato un voto, referendum compresi. Lo stesso presidente Mattarella, l’anno scorso, durante un suo discorso per l’8 marzo, ha voluto rendere omaggio al suo record  personale.  

I consigli dei nonni “Nonna” Luisa ha anche rivolto un caloroso messaggio alle
numerose persone intervenute alla festa: “Ascoltate sempre i buoni consigli dei nonni, del babbo, della mamma, di tutta la famiglia e rispettate sempre regole e leggi”, ha detto.

 

The following two tabs change content below.