Tutta la magia dei suoni del Natale con ‘Spello Splendens’

Dal 28 dicembre al 6 gennaio zampogne, ciaramelle e cornamuse protagoniste della nona edizione della rassegna promossa dal Centro Studi Europeo di Musica Medievale 'Adolfo Broegg'

0
146
L'Ensamble Micrologus, protagonista asieme alla Cantoria Mevaniae dell'apertura della nona edizione di 'Spello Splendens'

SPELLO- Un cartellone dedicato a concerti di musica medievale e tradizionale per riscoprire il fascino di particolari musiche, poco conosciute legate alla festa più attesa dell’anno : dal 28 dicembre al 6 gennaio, torna Spello Splendens voci e suoni del Natale, la manifestazione promossa dal Centro Studi Europeo di Musica Medievale Adolfo Broegg.

Un evento curato dall’Associazione Musicale Micrologus in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Spello, che è, senz’altro, un’occasione unica nel panorama internazionale per ascoltare le sonorità di strumenti d’altri tempi come zampogne, ciaramelle e cornamuse, che durante il Natale hanno svolto un importante ruolo nell’annunciare il Rito e la Festa, insieme ad altri strumenti che oggi si stanno riscoprendo. Giunto alla sua nona edizione, Spello Splendens proporrà dieci appuntamenti con i migliori solisti e gruppi non solo italiani con eventi unici che animeranno i luoghi più significativi della della Splendidissima Colonia Julia come l’Auditorium del Centro Studi Aldolfo Broegg, il Teatro Subasio, la Chiesa di Sant’Andrea e la Sala dell’Editto del Palazzo Comunale.

Apertura d’eccezione venerdì 28 dicembre alle ore 21.15 nella Chiesa di Sant’Andrea con il concerto che vedrà impegnato l’Ensamble Micrologus, con ospite il Coro Cantoria Mevaniae, in un programma di musica medievale, tra sacro e profano che richiama i canti dell’antico mare Mediterraneo. Un altro concerto di musica antica è previsto per venerdì 4 gennaio alle ore 21.15 sempre nella Chiesa di Sant’Andrea con l’Anonima Frottolisti, una giovane formazione di Assisi, che proporrà musiche sul tema del Natale tra Medioevo e Rinascimento. Ospite principale di questa edizione sarà il Giuliano Gabriele Trio che, dalla Ciociaria, sabato 5 gennaio alle ore 21.15 al Teatro Subasio, porterà la sua personale versione di antiche e nuove musiche eseguite con grande maestria e originalità.

Grande spazio anche alla voce femminile con i concerti dedicati alle atmosfere delle terre celtiche da Katerina Ghannudi, cantante e arpista della Repubblica Ceca (il 5 gennaio alle ore 16 al Teatro Subasio), e quello del gruppo Sonidumbra, con la voce di Barbara Bucci che proporrà storie, riti e musiche del periodo natalizio della nostra regione (il giorno dell’Epifania alle ore 17.30 nella Sala dell’Editto).

Confermato anche per questa nona edizione, l’appuntamento con Zampogne e Lenticchie, la passeggiata musicale-culinaria attraverso il centro storico di Spello (dalle ore 17 alle 19.30 di sabato 5 gennaio, con partenza da Piazza della Repubblica), con raduno libero dei musicisti e la degustazione dei piatti offerti dai ristoratori spellani. Tra i partecipanti, il cantautore Pietro Brega e la polistrumentista Orietta Orengo, che proporranno il loro vasto repertorio di composizioni proprie e tradizionali, le voci femminili di Susanna Buffa e Marta Ricci e gli strumentisti di Alta Cappella dei Musicanti Potestatis.

Tutti i concerti, Spello Splendens di saranno ad ingresso gratuito.

The following two tabs change content below.