Torna ‘Futurando’ il Festival delle buone pratiche

Sabato 16 e domenica 17 settembre a Villa Taticchi di Ponte Pattoli, la VII edizione della manifestazione crocevia di persone, idee e progetti, per costruire un futuro sostenibile

0
512
Un'immagine della passata edizione di 'Futurando'

PERUGIA- Due giorni di incontri, spettacoli, laboratori, giochi e un mercato pieno di profumi e di colori alla ricerca di una via possibile per costruire una nuova realtà eco-compatibile. Sabato 16 e domenica 17 settembre, a Villa Taticchi di Ponte Pattoli, la VII edizione di Futurando il Festival delle buone pratiche. Una fucina di pensiero, un crocevia di persone, di idee e progetti, dove insieme si prova a costruire una nuova realtà sostenibile costruendo il futuro, dal campo alla casa, come sottolinea il titolo di quest’anno. Promosso dall’omonima associazione, in collaborazione con Italia che Cambia e Canapamo, LUMI e WikiGaia, quest’anno sarà dedicato più specificamente ai modi di abitare del futuro.

“In particolare, ci concentreremo -spiega la sua curatrice Francesca Taticchi– sugli esempi di nuova edilizia ad alta tecnologia ecologica, e di come questi siano l’anello finale di una catena virtuosa che parte dalla coltivazione delle materie prime e utilizzazione di materiali naturali, passando per le fasi di lavorazione di queste per finire nella realizzazione di edifici sani, autosufficienti, ecologici, antisismici e a basso impatto ambientale”.

Cibo, benessere, piccola impresa e nuove tecnologie, saranno i temi principali della due giorni di Futurando.Si potranno, infatti,  trovare imprese e professionisti impegnati nello sviluppo di modelli abitativi e tecnologie costruttive, ricercatori che lavorano allo sviluppo di nuove tecnologie, produttori agricoli che si stanno spostando verso produzioni destinate alla bioedilizia, artigiani che stanno sviluppando nuove professionalità necessarie al processo in tutte le sue fasi.

Come da tradizione, a Futurando ampio spazio sarà dedicato a presentazioni e dimostrazioni pratiche, con la possibilità di toccare con mano materiali e campioni di moduli costruttivi, networking teso a favorire lo sviluppo di una filiera completa e collegata. Come anche, a tante attività per i più piccoli; i bambini, avranno l’opportunità di partecipare ad un laboratorio di costruzione con l’argilla e con il bamboo,  ad un incontro per imparare a realizzare la carta con fibre e canapa e  a una dimostrazione della tecnica costruttiva con il legno e la paglia. Nel parco, invece, ci saranno un mercato di prodotti biologici, artigianato ecologico, street-food e una zona benessere con massaggi e terapie.

Le serate di Futurando, infine, si chiuderanno in musica; sabato, alle 21.00, con il concerto dell’Orchestra Matterella, e domenica con concerto a sorpresa e jam session.

 

 

The following two tabs change content below.