Torna a Bevagna l’appuntamento con la ‘Primavera Medievale’

Dal 25 aprile al 1 maggio, tanti momenti per fare un affascinante salto indietro nel passato. Tra questi, gli incontri con gli storici Chiara Frugoni e Franco Cardini e la tradizionale 'Notte medievale'

0
294
Uno dei banchi del mercato della 'Primavera Medievale'

BEVAGNA- Un’aria speciale, è quella che si respirerà anche quest’anno a Bevagna con la Primavera Medievale. Da giovedì 25 aprile a mercoledì 1 maggio, con l’arrivo della bella stagione torna la festosa anteprima del tradizionale appuntamento di giugno con il Mercato delle Gaite. Stagione di fiori e luce, stagione dell’amore e della rinascita che a Bevagna viene salutata dal risveglio delle Gaite (i quartieri nei quali è divisa la cittadina) e dal vivace e appassionato mondo che vi gira intorno.

Una manifestazione, che taglia quest’anno l’importante traguardo delle sue prime trenta edizioni. 19892019: trent’anni di studio, ricerca e grandi passioni che non smettono di accompagnare il Mercato delle Gaite, che ogni anno ripropone, puntando sempre a migliorare la qualità degli allestimenti, la Bevagna dell’Età di mezzo.

La Primavera Medievale, con le sue giornate, che precedono la festa di giugno, si connotano sempre più come momento fondamentale proprio per rendere la manifestazione di inizio estate più bella e più evocativa. I tanti storici e ricercatori che saranno protagonisti degli eventi organizzati tra il 25 aprile e 1 maggio offriranno nuovi contenuti, chiavi di lettura e approfondimenti: appuntamenti essenziali per i rievocatori delle Gaite, già alle prese con la preparazione dei nuovi mestieri, delle scene del mercato, delle ricostruzioni. Tra gli altri ricordiamo il ritorno di due grandi storici come Chiara Frugoni e Franco Cardini. Numerosi altri incontri in programma prevedono la presenza di autori e studiosi del mondo medievale, così come dei consulenti delle quattro Gaite, coordinati da Franco Franceschi, referente scientifico della manifestazione.

Ma la Primavera Medievale, come ogni festa, porta con sé spettacoli, giochi, buon cibo e buona musica, mentre la piazza si veste dei tanti colori dei prodotti, delle mercanzie, di mercanti ed artigiani che animano il Mercato medievale.

Senza dimenticare l’appuntamento di sabato 27 aprile con la tradizionale Notte medievale, fatta di grandi emozioni, in cui la centrale Piazza Silvestri sarà animata dai concerti di Martina Michelangeli (A Filar Versi. Faber e il Medioevo) e dell’Ensemble Micrologus con i Musicanti Potestatis (Canti d’Amore, di Primavera e di Crociata al tempo di Federico II e Beatrice di Svevia), mentre nelle strade e nelle piazze si esibiranno gli Errabundi Musici e i Giullari del Diavolo. Ospite della Primavera Medievale, nei giorni del mercato, sarà anche la mostra curata da Unaluna, l’Arte del Libro di Gubbio.

Il programma dettagliato, è consultabile sul sito www.ilmercatodellegaite.it

The following two tabs change content below.