Todi Festival 2019.Presentato il cartellone della XXXIII edizione

Dal 24 agosto al 1 settembre, tra teatro, musica, danza e arti visive torna la kermesse anche quest'anno diretta da Eugenio Guarducci. Tra gli ospiti, Galatea Ranzi, Pacifico, Roberto Herlitzka, Simone Cristicchi

0
224
Simone Cristicchi, protagonista del concerto finale del Todi Festival 2019

PERUGIA- Todi Festival 2019, presenta il programma di quello che si può considerare come uno dei principali appuntamenti culturali in Umbria e in Italia. La storica kermesse, giunta alla sua XXXIII edizione, ideata e fondata da Silvano Spada nel 1987 che conferma per il quarto anno consecutivo la Direzione Artistica di Eugenio Guarducci e l’organizzazione a cura dell’Agenzia Sedicieventi, tornerà dal 24 agosto al 1 settembre.

Un cartellone, anche quest’anno tra teatro, musica, danza e arti visive che manterrà un orientamento indirizzato verso debutti e prime nazionali, alla contaminazione tra generi;  questo, con l’intento di proporre un’offerta quanto più ampia e variegata, senza prevedere repliche, presentando ogni giorno un programma diverso.

Ad aprire il Todi Festival 2019, un originalissimo debutto nazionale Via! di e con Simone Savogin in programma al Teatro Comunale, cornice anche in questa edizione dei principali eventi, sabato 24 agosto, alle ore 21. Un particolare viaggio, che vedrà protagonista il talentuoso e pluripremiato poeta slammer (conosciuto anche per la sua sbalorditiva performance nella trasmissione televisiva Italia’s Got Talent).

Il giorno successivo, domenica 25 agosto, sempre alle ore 21, sarà la volta di Lezione da Sarah, spettacolo liberamente ispirato all’arte del teatro di Sarah Bernhardt per la drammaturgia di Pino Tierno con la regia di Ferdinando Ceriani, interpretato da Galatea Ranzi affiancata da Martina Galletta (anche questo un debutto nazionale).

Tebas Land, testo del drammaturgo franco-uruguaiano Sergio Blanco ispirato al mito di Edipo, al martire San Martino e ad un fatto di cronaca giudiziaria, arriva al Todi Festival 2019 in esclusiva per l’Italia con la regia di Angelo Savelli e interpretata da Ciro Masella e Samuele Picchi, lunedì 26 agosto alle 21.

Spazio, invece, alla danza con Les petites histoires de… liberamente ispirato a Morte malinconica del bambino ostrica di Tim Burton. Da queste storia, il coreografo Emilio Calcagno ha estratto quattro racconti con l’obiettivo di renderli in movimento, associando i ritmi hip-hop di Anthony Egea, la teatralità di Kaori Ito e le influenze africane di Kettly Noël. L’appuntamento, è previsto per martedì 27 agosto, in prima nazionale.

Molto attesa, sarà l’anteprima nazionale dell’edizione realizzata per i cinquant’anni di Mistero Buffo di Dario Fo, che l’attore e regista Eugenio Allegri presenterà giovedì 29 agosto al Teatro Comunale affidandola al giovane Mathias Martelli.

Spazio alla musica, nella successiva serata di venerdì 30 agosto con il Bastassse il Cielo Tour di Pacifico, cantautore tra i più stimati del panorama italiano vincitore tra l’altro al Club Tenco per la migliore opera prima.

Ancora un debutto nazionale sabato 31 agosto con Il Canto di Ulisse, liberamente ispirato ai testi dello scrittore Primo Levi (in occasione del centenario della nascita), portato in scena per la regia di Teresa Pedroni con interprete Roberto Herlitzka, accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo da  Alessandro Di Carlo al clarinetto e Alberto Caponi al violino.

Appuntamento finale di Todi Festival 2019, la tappa in esclusiva per l’Umbria dell’Abbi Cura di Me Tour di Simone Cristicchi, con cui il cantautore romano ripercorre i suoi principali successi della sua carriera, in programma domenica 1 settembre, sempre alle ore 21.

Confermata, la presenza, di Todi Off – Futuro Anteriore rassegna dedicata al teatro di ricerca e contemporaneo curata dal Teatro di Sacco, in programma al Nido dell’Aquila, in cui da domenica 25 a sabato 31 agosto saranno presentati sette spettacoli e curato un blog come osservatorio critico per formare il pubblico. Come anche anche Around Todi, appuntamenti che porteranno il pubblico a conoscere luoghi insoliti della città, fino a coinvolgere anche le frazioni del territorio.

Tra gli eventi collaterali, la rinnovata partnership con il prestigioso Premio Andersen, e gli Incontri con l’Autore, organizzati in collaborazione con Libreria Ubik.

Da segnalare, infine, l’immagine manifesto del Todi Festival 2019, realizzata da Paola Gandolfi e Stefano Di Stasio, che saranno anche protagonisti nel corso della kermesse della mostra che verrà allestita presso la Sala delle Pietre di Palazzo del Popolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

The following two tabs change content below.