Terni, fermato un furgone carico di rame rubato

Due chili di grondaie, supporti e staffe per un valore di circa 10 mila euro

0
233
Una pattuglia della Polizia stradale

TERNI – Sono stati ritrovati dalla polizia stradale di Terni i 20 quintali di rame lavorato, dal valore di 10 mila euro, rubato ad una ditta edile di Acquasparta. Nei giorni scorsi alle prime ore dell’alba, una pattuglia aveva notato un furgone con evidenti danni ai portelloni posteriori e alla pedana di accesso. All’alt degli agenti, il furgone aveva accelerato cercando di dileguarsi, ma è stato raggiungo e fermato. Dopo una breve colluttazione con i poliziotti, i tre uomini a bordo del mezzo sono riusciti a fuggire abbandonando il furgone e tutto il suo carico: un grosso quantitativo di rame lavorato. Dai successivi accertamenti è emerso che il furgone era stato rubato ad una ditta di Civita Castellana, in provincia di Viterbo, a metà gennaio, mentre il prezioso carico, quasi due chilogrammi di rame, tra grondaie, supporti e staffe per un valore di circa 10 mila euro, era stato rubato ad una ditta edile di Acquasparta. All’interno della cabina di guida, sono stati rinvenuti, inoltre, 6 paia di guanti, 1 passamontagna, chiavi di altri veicoli e arnesi da scasso, oltre ad un tablet, anche quello risultato provento di furto. Il furgone, il rame e il tablet sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari, mentre le indagini proseguono, anche con il supporto dei rilievi della polizia scientifica per individuare i responsabili.