Terni, scuola e impresa: quattro borse di studio dalla Fondazione Rossini

Rinaldo Rossini con la Fondazione: "Ambizione è bando di concorso nazionale per tutti gli istituti superiori del nostro paese"

0
144
Antonio Alunni e Rinaldo Rossini

TERNI – Quattro borse di studio da 500 euro l’una per progetti di meccanica, elettronica, costruzione e nautica presentati dagli istituti tecnici, a cui se ne aggiunge una quinta per  l’Istituto europeo che partecipa con il proprio lavoro nel progetto di scambio culturale. Ma c’è il sogno di realizzare un bando per tutte le scuole superiori d’Italia.

Incontro Così la Fondazione Umberto Rossini continua a contribuire al dialogo e all’incontro tra il mondo della scuola e quello dell’impresa. L’iniziativa è stata presentata martedì mattina da Rinaldo Rossini e Antonio Alunni, presidente regionale di Confindustria, che ha riconosciuto il merito alla Fondazione «di portare avanti da molti anni un lavoro, che insieme a quello di molti altri soggetti, porterà il territorio ad essere più virtuoso in uno dei rapporti essenziali per il suo sviluppo economico, sociale e civile che è quello tra il mondo della scuola e quello dell’impresa». I progetti che concorreranno saranno valutati da un comitato scientifico di cui fanno parte imprenditori e professionisti, mentre l’assegnazione delle borse di studio è in programma il 20 ottobre 2018 nella sede di Confindustria Umbria.

Bando nazionale A partire dal prossimo anno le borse di studio saranno assegnate anche a progetti dal contenuto umanistico allargando così la partecipazione agli studenti dei licei. A tal proposito è intervenuto un dirigente scolastico del Liceo “Jacopone da Todi” Sergio Guarente che, ringraziando per l’attenzione che la Fondazione ha rivolto anche ai percorsi liceali, ha sottolineato come la duttilità e flessibilità tipica della formazione liceale consenta ai ragazzi di dotarsi degli strumenti idonei per affrontare le sfide di un mondo professionale multiforme e in costante evoluzione. «La nostra missione oggi – ha spiegato Rinaldo Rossini – è quella di far dialogare le aziende del territorio con il mondo della scuola, anche con altre attività: ogni anno, infatti, realizziamo delle pubblicazioni dedicate alle eccellenze del territorio per contribuire a divulgare nelle scuole la cultura di impresa. La nostra ambizione è un bando di concorso nazionale per tutti gli istituti superiori del nostro paese».