Terni, il Quartetto Marinetti omaggia Mozart

Appuntamento con la grande Musica, domenica 11 febbraio alle ore 17.30, all’Auditorium Gazzoli per la Stagione concertistica 2017-2018 organizzata dall'Associazione culturale 'Araba Fenice'

0
291
Il Quartetto Marinetti, protagonista all'Auditorium Gazzoli della Stagione dell'Araba Fenice

TERNI- Sarà il Quartetto Marinetti, il protagonista del concerto in programma questa domenica 11 febbraio nell’ambito della 21esima Stagione dell’Araba Fenice.

Alle ore 17.30 all’Auditorium Gazzoli, la formazione composta da Stefano Maffizzoni al flauto, Riccardo Malfatto al violino, Verònica Nava Puerto al violoncello e Lorella Ruffin al pianoforte, proporrà due splendide Sinfonie di Wolfgang Amadeus Mozart nella trascrizione originale di Hummel. E’ questo, il secondo appuntamento con il ciclo dedicato ai Grandi Compositori della Storia della Musica, che ha preso avvio nello scorso dicembre con un omaggio a Friedrick Chopin, e si concluderà il 25 febbraio prossimo con un concerto dedicato a Ludwig Van Beethoven.

Andando nel dettaglio del programma che verrà eseguito, il Quartetto Marinetti proporrà in apertura la Sinfonia n°36 in do maggiore KV 4 conosciuta come Linzer, perchè composta dal Genio di Salisburgo alla fine del 1783 (in appena quattro giorni) durante una breve permanenza a Linz. Nella seconda parte, invece, verrà dato spazio alla Sinfonia n°41 in do maggiore KV 551 una delle sue opere più conosciute di Mozart. Nota anche come Jupiter, è una autentica esaltazione della forma sonata scritta nel 1788 in uno dei momenti più difficili della vita del compositore, per via delle ristrettezze economiche. Il titolo, col suo rimando mitologico a Giove, non fu assegnato dall’autore ma probabilmente dall’impresario inglese Johann Peter Salomon, allo scopo di evidenziare il carattere grandioso e divino che caratterizza questo lavoro.

Un appuntamento con la Grande Musica, che vedrà sul palco dell’Auditorium Gazzoli un complesso da camera formato da due archi, un fiato, un pianoforte. Una tavolozza timbrica diversificata, dalle molteplici possibilità d’effetto in una matura capacità concertativa, pulsante di felici idee armoniche. Qualità, che hanno permesso al Quartetto Marinetti di imporsi come una delle migliori e consolidate realtà del panorama musicale concertistico italiano, suonando per le più importanti istituzioni musicali. Così come, realizzare registrazioni per eminenti radio nazionali e internazionali, incidendo CD per importanti case discografiche.

The following two tabs change content below.