Sulla giunta regionale Tesei all’ultimo chilometro: sul tavolo un solo nodo da sciogliere

La Lega cede sul numero degli assessori mentre Fratelli d'Italia continua ad insistere per una sua rappresentanza politica ma la presidente non molla

0
234
La presidente della Regione Tesei

di Pierpaolo Burattini

PERUGIA – Questione di 36 ore o al massimo 48, ma l’assetto della nuova giunta regionale c’è. Nell’incontro di sabato, avvenuto nel suo studio di Bastardo, la presidente Donatella Tesei ha fatto quello che da settimana era facilmente prevedibile: forzare sui partiti della coalizione per riportare a casa i nomi dei futuri assessori che più gli sembrano più adatti dal punto di vista delle deleghe e del profilo di affidabilità personale. Cosa quest’ultima su cui Tesei insiste e non poco. Come era prevedibile, anche perché Matteo Salvini è dalla sua parte come gran parte della Lega umbra, la presidente è riuscita a spuntarla sul coordinatore regionale e deputato del Carroccio Virginio Caparvi: gli assessori che la Lega avrà in Giunta saranno due. I nomi? Di sicuro il veneto Luca Coletto come è altrettanto probabile la presenza del ternano Daniele Carissimi: e questo nonostante da Terni, sindaco Latini in testa, non siano poche le insistenze per portare in Giunta l’attuale assessore a Palazzo Spada Enrico Melasecche. E nonostante alcuni colleghi di partito insistano per la presenza della perugina Paola Fioroni. Come della partita dovrebbe essere Paola Agabiti considerata dalla presidente irrinunciabile nel suo disegno di amministrazione e non solo perché esponente più votato della sua lista.

Il nodo A questo punto il nodo, almeno stando a quanto emerso dal faccia a faccia con i coordinatori regionali Franco Zaffini, Catia Polidori e Virginio Caparvi, sarebbe sul nome dell’attuale assessore di Perugia Michele Fioroni: Tesei lo vuole in maniera decisa nella sua squadra mentre Fratelli d’Italia, che avrà la presidenza del consiglio regionale conMarco Squarta, su questo punto sembra aver alzato le barricate facendo scendere in campo la presidente nazionale del partito Giorgia Meloni. I nomi graditi ai meloniani sono quelli dell’assessore di Assisisi Moreno Fortini, di Michela Sciurpa e dell’assessore di Terni Elena Proietti. Riuscirà a spuntarla Tesei o si andrà a una mediazione? Lo si vedrà a breve. E Forza Italia? Il consigliere rieletto ed ex sindaco di Gualdo Tadino Roberto Morroni sembra il favorito per entrare al piano nobile di Palazzo Donini e sembra sfumare l’idea di una assessore esterno nella persona del sindaco di Amelia Laura Pernazza. Questo significherebbe che di fatto i berlusconiano non avrebbero una rappresentanza vera e propria in Consiglio dato che Morroni non intende dimettersi dalla carica di consigliere. Siamo all’ultimo chilometro. Questa volta cono alla rovescia sul serio con la presidente Tesei intenzionata a portarsi a casa la giunta regionale che fin dall’inizio aveva pensato e desiderato. Il quadro è questo.

The following two tabs change content below.