Stupro a Terni, l’arrestato si dice innocente

Lunedì l’interrogatorio, il suo legale: non sembra un violentatore

0
141
Il carcere di Sabbione

TERNI – Si proclama estraneo all’ accusa l’egiziano di 18 anni arrestato dai carabinieri di Terni perché ritenuto il presunto autore dello stupro, ai danni di una giovane, avvenuto il 30 giugno nel parcheggio del parco Chico Mendes. Lo straniero sarà interrogato lunedì mattina dal gip Margherita Amodeo nel carcere di vocabolo Sabbione.
Il giovane, in Italia con un regolare permesso di soggiorno, ha incontrato il suo difensore, l’avvocato Andrea Solini. Il legale ha detto di averlo trovato “sereno”. “E’ pronto a rispondere al giudice – ha aggiunto -, dichiarando la propria estraneità ai fatti. Non sembra un violentatore”.
Per gli investigatori il giovane avrebbe “agganciato” la ventenne, in stato di alterazione per l’effetto dell’alcol e che non conosceva, durante una festa. Per poi convincerla a seguirlo nel parcheggio e abusare di lei. Sempre a detta dell’Arma la versione della giovane è stata sempre “coerente, calibrata e credibile”.