‘Stendale’. A Corciano un’originale mostra a cielo aperto

Dal 3 agosto al 6 ottobre, l’antico borgo umbro ospiterà un’esposizione di migliaia di metri lungo le sue mura. Un progetto ideato da Fabrizio Fabbri, curato dallo scrittore e critico Gabriele Perretta

0
429
Una delle opere di 'Stendale. L’abbraccio delle Muse'

CORCIANO- Un grande progetto artistico ed espositivo, unico nel suo genere : si presenterà così, Stendale. L’abbraccio delle Muse, la mostra inserita nell’ambito della 55esima  edizione del Corciano Festival in programma dal 3 al 15 agosto.

Un’esposizione, che coinvolgerà più di centoventi artisti, in cui l’antico borgo umbro diventerà un’opera d’arte grazie alla più grande installazione artistica a cielo aperto di migliaia di metri lungo le sue mura. Il tutto, in una singolare mostra in programma fino al prossimo 6 ottobre, nata da un’idea di Fabrizio Fabbri e affidata alla curatela dello scrittore, critico e docente universitario Gabriele Perretta.

Un percorso, composto da opere di artisti internazionali realizzate per l’occasione con tecniche e linguaggi espressivi che spazieranno dall’arte figurativa all’astrattismo, dall’arte concettuale alla fotografia, dalla video art alla street art, dal design all’installazione multimediale, fino alle performance musicali e poetiche.

Stendale. L’abbraccio delle Muse, sarà, quindi, un vero e proprio viaggio, in cui la cerchia muraria del borgo sarà il supporto della scenografica installazione di una lunga sequenza di stendali in fotorama, sui quali gli artisti spiegheranno come le convergenze dell’arte contemporanea possano dialogare con la storia antica, interagendo con la realtà e le forme più avanzate della riproducibilità mediale.

“Tutti gli artisti coinvolti -spiega il curatore Gabriele Perretta– cercheranno tra i dettagli urbani delle corrispondenze, imprimendo tra gli spazi vuoti e silenziosi che avvolgono immagini, luoghi e parole chiamando alla presenza, al di là di ogni incomunicabilità, una medialità teatrale. Questo, indicando l’impegno convergente a saldare parola-suono-immagine, con la tensione di fondo che l’opera mediale condivide con tutta la filosofia dell’opera d’arte totale”.

In esposizione, anche lavori realizzati dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci di Perugia, le cui creazioni saranno valutate da una giuria di esperti e concorreranno al rinato Premio Corciano (ideato nel 1965), nella volontà di rafforzare la vocazione di Corciano per l’arte moderna e contemporanea.

Il progetto Stendale. L’abbraccio delle Muse, è organizzato dal Comune di Corciano, dall’Associazione Turistica Pro Loco Corcianese e con il patrocinio e la collaborazione dell’Accademia di Belle Arti di Perugia, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, della Regione Umbria e del Dipartimento di Lettere-Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Perugia.

 

 

 

 

The following two tabs change content below.