Sisma, ecco 11,5 milioni di euro per le Regioni del cratere

Alemanno, sindaco di Norcia: "Risposte chiare e concrete da parte del Governo sulla ricostruzione"

0
131
Dai Consigli regionali 200mila euro per le zone umbre colpite dal sisma. “Progetti chiari per far fronte ad esigenze concrete che possano dare un sollievo alle zone colpite dal sisma del 24 agosto e del 30 ottobre 2016, dando un sostegno fattivo alle popolazioni terremotate”.
Castelluccio di Norcia subito dopo il sisma

PERUGIA – Sono in arrivo 11,5 milioni di euro per Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, le regioni colpite dal sisma del 2016. Lo stanziamento è stato disposto da un decreto del ministro dell’Interno Matteo Salvini e del ministro dell’economia dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria e prevede un’anticipazione del rimborso del minor gettito dell’Imu e della Tasi per gli immobili inagibili. “Non dimentichiamo quanto successo e non sottovalutiamo le richieste di aiuto – il commento del ministro dell’Interno, Matteo Salvini -. A cittadini e amministratori locali dico: non vi lasciamo soli! È nostro dovere intervenire e tenere alta l’attenzione”.  

Norcia E proprio qualche giorno fa erano arrivati degli appelli da parte di imprenditori e cittadini di Norcia per accelerare la ricostruzione. Appelli a cui si è unito anche il sindaco di Norcia Nicola Alemanno, riconfermato per il secondo mandato alla guida della città di San Benedetto nelle elezioni amministrative del 26 maggio. “Mi unisco all’appello che due nostri concittadini imprenditori nonché rappresentanti di categoria, Vincenzo Bianconi presidente di Federalberghi Umbria e Alberto Allegrini presidente del mandamento Valnerina di Confcommercio, hanno rivolto ieri al Sottosegretario Vito Crimi”, scrive il primo cittadino in una nota. “Nella nostra situazione il tempo non è una variabile secondaria. Appena lunedì scorso in sede di audizione alla Commissione Ambiente della Camera dei Deputati sullo ‘sbloccacantieri’ ho ancora una volta ribadito la necessità di intervenire da parte del Governo, con risposte chiare e concrete sui temi che riguardano da vicino la ricostruzione, con uno snellimento delle pratiche burocratiche attraverso un incremento di risorse umane risorse negli uffici speciali per la ricostruzione insieme alle misure di sostegno alle imprese – continua Alemanno -. E’ assolutamente necessario infatti che il nostro territorio venga riconosciuto come area svantaggiata nella programmazione 2021-2027 e ci aspettiamo che il Governo si batta in ogni sede per ottenere questo risultato che sarebbe quanto mai fondamentale per ridare ossigeno alle nostre tante piccole e medie imprese”, ha concluso il sindaco.