Ricostruzione post sisma, a fine agosto a Preci la consegna delle prime cinque casette

Il sindaco Bellini:"Siamo invece in leggero ritardo - aggiunge - per il secondo lotto di Sae da realizzare sempre a Preci". L'immagine della Madonna Addolorata portata in processione oggi pomeriggio a Castelluccio di Norcia

0
487
Sisma, a fine agosto a Preci la consegna delle prime cinque casette. Casette in arrivo a Preci e intanto sono cominciate le prime demolizioni degli edifici irrimediabilmente lesionati dal sisma
Preci subito dopo il sisma

PERUGIA – Sisma, a fine agosto a Preci la consegna delle prime cinque casette. Casette in arrivo a Preci e intanto sono cominciate le prime demolizioni degli edifici irrimediabilmente lesionati dal sisma. “Tra fine agosto e i primi di settembre consegneremo le prime cinque casette nella frazione di Castelvecchio, mentre a Corone, Piedivalle e a Preci capoluogo contiamo di poterle consegnare a fine settembre: i lavori di urbanizzazione sono stati realizzati e adesso devono essere solo montate”, spiega, all‘Ansa il sindaco, Pietro Bellini. “Siamo invece in leggero ritardo – aggiunge – per il secondo lotto di Sae da realizzare sempre a Preci: si tratta di una decina di alloggi i cui lavori di scavo partono solo adesso perché non era chiaro quante ne occorressero e quindi abbiamo dovuto aspettare la conclusione dei sopralluoghi con le relative schede Aedes”. In totale sull”intero territorio di Preci saranno montate una quarantina di Sae. “Nonostante il ritardo per l”ultimo lotto, il nostro obiettivo è quello di dare un alloggio sicuro e confortevole a tutti gli sfollati prima che ritorni l’inverno”, conclude il sindaco di Preci.

Processione Il dipinto a olio su tela, risalente al 1700, era stato recuperato, assieme ad altre opere, dalle macerie della chiesa Santa Maria Assunta di Castelluccio crollata con il sisma del 24 agosto scorso. A distanza di quasi un anno dall’evento calamitoso l’opera è tornata provvisoriamente a casa, dopo il restauro curato da Emanuela D’Abbraccio