Sassuolo-Perugia 1-2. Grifo show in Coppa. I biancorossi si regalano il Napoli

0
604

PERUGIA – Partita da dentro o fuori quella di oggi pomeriggio al Mapei Stadium di Reggio Emilia dove Sassuolo e Perugia si affrontano per il quarto turno di Coppa italia. I Grifoni cercano di fare bella figura contro un avversario di caratura superiore e continuità dopo la vittoria di domenica in campionato contro il Pescara. Ecco le formazioni ufficiali scelte dai due tecnici De Zerbi e Oddo:

Sassuolo (4-3-2-1): Russo; Muldur, Piccinini, Peluso, Tripaldelli; Mazzitelli, Obiang, Bourabia; Duncan, Traorè; Raspadori.

Perugia (4-3-2-1): Fulignati; Mazzocchi, Gyomber, Falasco, Di Chiara; Carraro, Balic, Nicolussi Caviglia; Fernandes, Capone; Falcinelli

Primo tempo

Partenza con grande pressing delle 2 squadre che si fronteggiano prevalentemente a centrocampo. Al 7′ minuto ci prova Falcinelli di testa ma partendo da posizione di fuorigioco. Poco dopo sempre di testa Mazzocchi anticipa tutti su angolo di Fernandes e trafigge Russo schiacciando sul secondo palo per il vantaggio del Perugia.

I Grifoni ben messi in campo e con buona personalità riescono facilmente a sfuggire al pressing dei neroverdi e dopo il vantaggio insistono. Al 17′ Falcinelli conquista un calcio di punizione dal limite. Nicolussi Caviglia si incarica della battuta e indovina una traiettoria vincente per il raddoppio biancorosso.

Il Sassuolo, gelato dall’uno-due del Grifo si riversa in attacco e, un minuto dopo il raddoppio, scalda le mani di Fulignati che è bravissimo a deviare in angolo un sinistro potente di Muldur.

Ancora Grifo vicino al gol al 27′ con Fernandes che entra in area da destra, fa fuori Tripaldelli e scarica il sinistro verso la porta di Russo che si stampa sulla traversa e torna in campo. Risponde il Sassuolo con Traorè che riceve il passaggio di ritorno di Raspadori in area, ma Fulignati è ancora superlativo a ribattere il destro da pochi passi dell’ivoriano.

Nel finale di primo tempo i padroni di casa provano ad alzare il baricentro ma il pacchetto difensivo del Perugia regge l’urto e contiene la spinta e al 42′ minuto si divora il 3 a 0 con Nicolussi Caviglia che in area piccola spara fuori di sinistro a porta vuota dopo l’invito di Fernandes autore di un’altro spunto a destra.

Si va negli spogliatoi con il doppio vantaggio dei Grifoni che legittimano con i 2 gol e con altre occasioni importanti un primo tempo condotto con grande personalità e con un Fulignati che sbarra la strada in 2 circostanze ai padroni di casa, sorpresi dall’approccio del Perugia.

Secondo tempo

Nessun cambio nelle 2 squadre che cominciano a giocare la ripresa.
il Sassuolo si riversa subito nella metà campo biancorossa ma sono i Grifoni ad avere subito 2 occasioni per triplicare. Al 2′ contropiede di Capone che di destro costringe Russo a deviare in angolo con una grande parata. Sul Seguente corner Falcinelli controlla e si gira in area ma la mira è alta. Ancora Falcinelli al 10′ tenta la conclusione dal limite di sinsitro ma la conclusione è debole. Un minuto dopo grande azione di Duncan che colpisce il palo sull’uscita di Fulignati, poi è bravissimo Di Chiara a chiudere la porta con un grande intervento sulla linea in anticipo su un paio di avversari.
Al 13′ Gyomber perde un pallone in uscita regalandolo a Bourabia che serve Raspadori il cui sinistro viene ancora respinto da Fulignati.

Partita aperta con continui capovolgimenti di fronte e occasioni che si susseguono. Al 20′ non ce la fa Mazzocchi che è costretto a lasciare il posto a Falzerano. Esce anche Fernandes che lascia il posto a Sgarbi.

Torna ad essere pericoloso il Perugia al 22′ con Falcinelli che viene anticipato alla disperata da Muldur poco prima di battere da pochi passi verso la porta dopo un cross basso di Di Chiara dalla sinistra. Al 26′ Capone insacca in contropiede ma è in fuorigioco.

Al 31′ ancora super Fulignati su Djuricic che entra in area dopo uno scambio con Raspadori al limite, ma l’estremo difensore biancorosso lo ipnotizza e respinge il sinistro in corsa.

Si infortuna anche Gyomber che esce per far posto a Nzita. All’82 dalla stessa mattonella di Nicolussi Caviglia, Bourabia indovina su punizione l’angolino e stavolta Fulignati non può nulla. Grave errore dell’arbitro che fischia una punizione su Nicolussi dal limite invece di concedere il vantaggio con Balic e Nzita che potevano concludere verso la porta.

Al 92′ è ancora Fulignati sbarra la strada al Sassuolo dopo una mischia in area. E’ l’ultimo pericolo per i Grifoni che al fischio finale possono esultare per il passaggio del turno dopo una prestazione di grande spessore che li ha visti passare e legittimare il vantaggio nel primo tempo e contenere ordinatamente nella ripesa grazie ad un grande Fulignati.

Ora i Grifoni saranno di scena al San Paolo di Napoli a gennaio per gli ottavi di finale.

TABELLINO

SASSUOLO (3-4-2-1): Russo; Piccinini (86ì Pellegrini), Obiang, Peluso; Muldur, Duncan, Bourabia, Tripaldelli (58′ Djuricic); Mazzitelli (58′ Rogerio), Traorè; Raspadori. A disp: Turati, Pegolo, Ferrari, Ghion, Marginean, Oddei. All. Roberto De Zerbi

PERUGIA (4-3-3): Fulignati; Mazzocchi (66′ Falzerano), Gyomber (79′ Nzita), Falasco, Di Chiara; Nicolussi Caviglia, Carraro, Balic; Fernandes (66′ Sgarbi), Falcinelli, Capone. A disp: Vicario, Albertoni, Rodin, Konate, Dragomir, Buonaiuto, Iemmello, Melchiorri. All. Massimo Oddo

MARCATORI: 10′ Mazzocchi, 17′ Nicolussi Caviglia (P); 82′ Bourabia (S)

AMMONITI: Bourabia, Rogerio (S); Falasco, Sgarbi (P)