Salvini: pronti a intervenire per salvare la Molini Fagioli

L'impegno del ministro per dare sostegno all'azienda umbra che dà lavoro a una ventina di famiglie

0
97
Matteo Salvini alla Scuola di Polizia di Spoleto

ROMA – “Siamo al fianco delle aziende e di chi ci lavora. Per questo vogliamo cambiare le assurde regole europee, ridurre tasse e burocrazia, frenare la delocalizzazione e incentivare gli investimenti in Italia. Le parole vanno accompagnate a fatti concreti, ed è con questo spirito che auspico una soluzione ragionevole per i Molini Fagioli di Magione, Perugia, che danno lavoro a più di venti famiglie e producono 230 tonnellate di farinacei al giorno”. Lo dice Matteo Salvini, che ripercorre la vicenda di cui si è occupata anche la stampa locale. Alcuni vicini, che abitano in case costruite quando il mulino era già in funzione – fa sapere – lamentano il troppo rumore, e il tribunale ha deciso di far ridurre l’ attività da 24 a 10 ore al giorno. In questo modo l’azienda rischia di dover chiudere e delocalizzare. Risultato: famiglie senza lavoro e ripercussioni su tutto l’ indotto regionale. “In casi come questi – dice Salvini – la Lega c’è. E c’è anche il nostro governo. Lunedì interverrà il prefetto di Perugia, che ho già fatto contattare. L’ obiettivo è trovare una soluzione ragionevole per garantire la sopravvivenza di una bella azienda italiana. Non possiamo farci del male da soli”, conclude il vicepremier e ministro dell’ Interno.

The following two tabs change content below.