Sagra Musicale Umbra. Presentato il programma dell’edizione 2019

Dal 7 al 22 settembre, concerti a Perugia e in altri sette comuni della regione un cartellone all'insegna della multidisciplinarietà con appuntamenti in cui la musica incontrerà la danza e le arti multimediali

0
127
La Compagnia di danza Nicola Galli, protagonista dell'evento inaugurale della 74esima Sagra Musicale Umbra

PERUGIA- …e tu, uomo? La musica dal profondo, è il tema scelto per la 74esima Sagra Musicale Umbra a Perugia e in altri sette comuni della regione (Assisi, Montefalco, Norcia, Panicale, San Gemini, Torgiano, Trevi) dal 7 al 22 settembre,organizzata anche quest’anno dalla Fondazione Perugia Musica Classica. Un vero e proprio viaggio nel rapporto ancestrale dell’umanità con la musica, attraverso quasi trenta diversi appuntamenti in una formula innovativa all’insegna della multidisciplinarietà; un programma, in cui sarà presente la danza come anche le arti multimediali fino all’etnomusicologia.

“L’esigenza antropologica fondamentale di produrre suoni e usarli per scopi comunicativi, sociali e funzionali -spiega Enrico Bronzi, direttore artistico della Fondazione Perugia Musica Classica– è una realtà incontrovertibile. Si è sempre cantato o suonato per esprimere l’amore, per superare il lutto, per celebrare le feste, per rivolgersi alla divinità e alludere all’ineffabile, per scandire il ritmo di lavoro, per affermare l’identità di una comunità, per liberare l’espressività del corpo e persino per superare il confine della coscienza”.

Una ricca proposta, che prenderà avvio dal Teatro Clitunno di Trevi sabato 7 settembre con il primo appuntamento con una doppia anteprima, che vedrà protagonista il violoncello di Giacomo Cardelli e il pianoforte di Margherita Santi. Il giorno successivo, invece, all’Abbazia di San Nicolò di San Gemini, sarà la volta del Trio di Parma con Dal Danubio allo Shannon: tre secoli di popolaresco nella musica da camera. Ad aprire ufficialmente la 74esima Sagra Musicale Umbra sarà venerdì 13 settembre l’Orchestra da Camera di Perugia, diretta da Enrico Bronzi, che assieme alla Compagnia di Danza di Nicola Galli proporrà dal Sagrato della Basilica Superiore di San Francesco, ad Assisi la Suite dal balletto Nobilissima Visione di Paul Hindemith.

Sempre a proposito di commistioni tra le diverse arti, sabato 14 settembre, dal Sagrato della Cattedrale di San Lorenzo a Perugia sarà la volta di Viaggio in Italia – Ethnomusic Video Mapping, un viaggio nelle polifonie dell’Italia sacra e profana a cura dello studio multimedia Karmachina. Una produzione originale, che vedrà la partecipazione di Basiani – Ensemble Folkloristico del Patriarcato Georgiano, che proporranno canti georgiani sacri e di lavoro, con cui la Sagra Musicale Umbra realizzerà per la prima volta un progetto utilizzando i linguaggi multimediali. Una serie di suggestive proiezioni, sulla parete del Duomo rivolta su Corso Vannucci che verrà riproposta poi più volte ogni sera per un’intera settimana.

Così come il concerto per video e orchestra The Map, in programma sabato 21 settembre all’Auditorium S. Francesco al Prato sempre a Perugia assieme all’Orchestra della Toscana con ospite solista il noto violoncellista Giovanni Sollima. Oltre a lui, altri prestigiosi ed importanti ospiti saranno Philippe Herreweghe, l’Orchestre des Champs Elysées, il Collegium Vocale Gent, Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura (con la prima nazionale del progetto Two for Tree and Orchestra, insieme all’Orchestra da Camera di Perugia, a Norcia lunedì 16 settembre). Come non mancheranno gruppi da camera e giovani solisti quali  Simonide Braconi, i Quartetti Werther e Noûs, Giuseppe Gibboni; la rassegna Cori alle Cinque con quattro appuntamenti alla Chiesa di Sant’ Ercolano di Perugia; un concerto nell’Aula Magna dell’Università per Stranieri del capoluogo umbro con il Coro ebraico HA- KOL, preceduto da una conferenza della scrittrice Anna Foa. In programma anche le rassegne Musica in Galleria, presso la Sala Maggiore della Galleria Nazionale dell’Umbria, e Musica della Speranza, con i due appuntamenti con il Quintetto di Ottoni dell’Orchestra da Camera di Perugia alle Opere Pie Donini e al Complesso Penitenziario di Capanne.

Chiuderà la 74esima Sagra Musicale Umbra domenica 22 settembre, alle ore 11.30, con la solenne Santa Messa cantata nella Cattedrale San Lorenzo di Perugia assieme al Coro della Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco in Assisi, diretto da padre Giuseppe Magrino accompagnato da Eugenio Becchetti all’organo.

 

 

 

 

 

 

 

The following two tabs change content below.