Rifiuti, a Todi microchip per una raccolta puntuale

Il calcolo della TA.RI si basa sulla reale produzione di rifiuti, non più solo sul metodo presuntivo e sul criterio dei metri quadrati dell'immobile

0
200
Rifiuti, nella raccolata differenziata piccoli passi avanti per i Comuni. Nessuno dei quattro ambiti territoriali integrati della Regione Umbria ha raggiunto l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata per l’anno 2015

TODI L’amministrazione comunale di Todi ha deciso di introdurre, a partire da gennaio 2020 e in modo progressivo, la cosiddetta tariffa puntuale, il calcolo della TA.RI legato alla reale produzione di rifiuti, che non si basa più solo sul metodo presuntivo e sul criterio dei metri quadrati dell’immobile, ma anche su quanti rifiuti sono prodotti e differenziati. L’utente, quindi, paga per quanto rifiuto indifferenziato produce: meno rifiuti indifferenziati produce, meno spende. Per questo motivo, sia nuovi che i vecchi contenitori, saranno dotati di un microchip che associa l’utenza al contenitore così da permetterne il conteggio una volta svuotato dagli operatori dell’organico. Prenderà invece il via il 3 giugno il nuovo servizio di raccolta differenziata di GESENU che prevede – tranne in centro storico – il ritiro domiciliare dei rifiuti organici: ogni utenza singola o condominio avrà a disposizione un contenitore marrone per i rifiuti organici, mentre le restanti frazioni (carta/cartone, plastica/metalli e secco residuo) continueranno ad essere raccolte con le stesse modalità di oggi. Nella zona del centro storico il servizio prevede la raccolta differenziata domiciliare per i rifiuti organici e per il secco residuo, con l’utilizzo di appositi contenitori consegnati ad ogni utenza. Per migliorare il servizio per le altre frazioni di carta/cartone, plastica/metalli e vetro, al posto dei vecchi cassonetti stradali sono stati installati i nuovi contenitori Ecobox, più funzionali ed esteticamente di minor impatto: ogni postazione Ecobox è munita di serratura ed è assegnata ad un numero limitato di utenze che abitano vicino, in possesso della chiave di apertura.