Ricostruzione post sisma, Marini al premier Conte: serve un nuovo modello di governance

E il sindaco di Norcia accoglie con fiducia le parole del presidente del Consiglio incaricato che dice di voler mettere la questione terremoto in cima all'agenda di governo

0
303
Il sindaco di Norcia Nicola Alemanno e l'ex presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini

PERUGIA – Un nuovo modello di governance per la ricostruzione post sisma nelle aree del Centro Italia colpite nel 2016. A invocarlo è l’ex presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini che, da “semplice cittadina”, è tornata sull’argomento prendendo spunto dalle dichiarazioni del presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte. L’ha fatto attraverso il proprio profilo Facebook. Marini scrive di aver “ascoltato” le dichiarazioni del presidente Conte e “il suo impegno per la ricostruzione”, ma – ha sottolineato – “se non si vuole che questa dichiarazione sia di mero principio o retorica sarebbe opportuno nominare i presidenti di Regione Commissari per la ricostruzione ed i sindaci dei Comuni colpiti vice commissari”. L’ex governatrice ha evidenziato che “la ricostruzione è guidata da regole comuni per l’accesso ai contributi, ma con diverse leggi regionali in materia edilizia ed urbanistica e con Piani regolatori generali comunali, solo chi è sul territorio può guidare la ricostruzione”. Inoltre Marini chiede indirettamente al premier incaricato di “assegnare un contingente di personale proporzionato alle pratiche da esaminare e seguire, attualmente – ha scritto – la dotazione è inferiore del 40% rispetto ai precedenti sisma”. Infine, Marini ha chiesto di “dare una normativa speciale in materia di affidamento e appalti per le opere pubbliche e private della ricostruzione che permettano di accorciare i tempi e renderli congrui con le attese dei cittadini”. “Solo così signor presidente si potrà provare a passare dalle parole ai fatti”, ha concluso.

IL SINDACO DI NORCIA NICOLA ALEMANNO

“Accogliamo con rinnovata fiducia le parole del Premier Conte che ha dichiarato di voler mettere in cima all’agenda di Governo la ricostruzione del più grande cantiere d’ Europa quale è il centro Italia. Quella della ricostruzione è un impegno non più procrastinabile e continuo a ripetere che il tempo è una variabile non indifferente. Siamo pronti ad accogliere il Premier nuovamente a Norcia o ad incontrarci in qualsiasi altra sede. Ma è fondamentale che la ricostruzioni inizi davvero a camminare in maniera decisa e spedita e uno snellimento della burocrazia la favorirebbe”. Così il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno nel commentare l’intervento del Presidente Conte alla Camera dei Deputati

The following two tabs change content below.