Coronavirus, dalla Regione fondo di garanzie per associazioni sportive e culturali

Il fondo prevede 200mila euro, distribuiti tra sport e cultura, e altri 400mila euro a disposizione dell’associazionismo sportivo per interventi a strutture

0
234
regione fondo sport cultura
Una partita di calcio a sette

PERUGIA – Dalla Regione arriva un fondo per lo sport e la cultura. Con l’approvazione del disegno di legge 185, la Regione Umbria ha istituito un fondo di garanzia per le associazioni e le società sportive dilettantistiche e per quelle culturali. Uno strumento con cui, spiega l’assessore regionale al bilancio, sport e cultura Paola Agabiti, si potrà “garantire un concreto supporto a due settori che sono stati particolarmente colpiti dagli effetti diretti e indiretti del Coronavirus“.

Fondo garanzia Il fondo, come spiegato da Agabiti, sarà articolato in due parti: una di 200mila euro, equamente distribuiti tra sport e cultura, per garantire l’accesso al credito, con una copertura in conto interessi da parte della Regione fino a un massimo di 20mila euro a soggetto. A questi si aggiungono altri 400mila euro a disposizione dell’associazionismo sportivo per gli interventi resi necessari dall’emergenza sanitaria e per gli adeguamenti degli impianti, necessari alla ripresa e allo svolgimento in completa sicurezza delle attività. “Con il fondo di garanzia – ha annunciato ancora Agabiti -, vogliamo dare il nostro supporto alle realtà che operano nel tessuto sociale e culturale della nostra regione, ognuna con le sue peculiarità, ma con l’uguale importanza per i cittadini e per il territorio. Un sostegno tangibile per affrontare questa fase di criticità e per favorire la ripresa di fondamentali tasselli della nostra comunità regionale”.