Rebus giunta regionale, la Lega batte i pugni sul tavolo e vuole tre assessori: Tesei deve mediare

Il partito di Salvini chiede più visibilità e così qualcuno rischia di uscire: la presidente prende tempo mentre anche Forza Italia si fa sentire

0
179
La presidente Tesei con Matteo Salvini

di Pierpaolo Burattini 

PERUGIA – Tutti fermi: la Lega vuole un terzo posto in giunta regionale e di conseguenza quella che sembrava una pratica archiviata si riapre improvvisamente. Il segretario regionale della Lega e deputato Virginio Caparvi ha fatto calare sul tavolo il peso del consenso e detto alla presidente Tesei: noi vogliamo un assessore in più e cerca tu il modo di farci spazio. Il problema è che per esaudire le richieste della Lega qualcuno deve saltare tra Michele Fioroni, attuale assessore al Comune di Perugia, in quota Fratelli d’Italia e Paola Agabiti della stessa lista civica della presidente. Arrivati a questo punto la scelta è nelle mani di Tesei: o non cede alle richieste del suo partito o tiene qualcuno fuori dalla porta. Non ci sono alternative. Per l’eventuale ingresso, in caso di tre assessori leghisti, la prescelta sembra essere la perugina Paolo Fioroni.

Nodo Il nodo da sciogliere è sul tavolo. Nel frattempo sul versante di Forza Italia si avanza la proposta di un assessore esterno che in questo caso sarebbe il sindaco di Amelia Laura Pernazza con Roberto Morroni che a questo punto resterebbe in consiglio regionale. Il quadro è questo. Senza contare che sull’idea della Lega di far dimettere da consigliere coloro che entrano in Giunta ci sono non pochi mal di pancia. I prossimi giorno, dato che è arrivata la proclamazione ufficiale degli eletti, saranno decisivi. Telefoni caldi sulla linea Perugia-Roma e più di qualche incontro. Per la presidente Tesei siamo al primo banco di prova. Lunedì, intanto, alle ore 10, la nuova presidente Tesei, si insedierà a Palazzo Donini. Ad accogliere la presidente Tesei sarà il presidente uscente, facente funzioni, Fabio Paparelli.

The following two tabs change content below.