Provincia di Perugia, Gareggia si presenta per “cambiare”

In campo per il "cambiamento" con il centrodestra

0
62
Fabrizio Gareggia

PERUGIA – Un candidato “per il cambiamento”. Si è presentato ed è stato presentato così Fabrizio Gareggia, la persona scelta dal centrodestra per le elezioni del 31 ottobre relative alla presidenza della Provincia di Perugia. Un ente che “ancora svolge funzioni importanti in materia di edilizia scolastica e strade” e per questo, ha affermato stamani a Perugia l’ attuale sindaco di Cannara, “serve un approccio più tecnico che politico visto che la Provincia non va governata con quelle logiche politiche che finora l’ hanno danneggiata e che l’ hanno portata in queste condizioni”. Nella sala Falcone-Borsellino della Provincia si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del candidato, annunciato dai rappresentanti del centrodestra presenti, con il segretario della Lega Umbria Virgino Caparvi, il coordinatore provinciale di Fratelli d’ Italia Emanuele Prisco e per Forza Italia il consigliere provinciale Riccardo Meloni. Centrodestra che lo supporta – è stato detto – perché parla “a tutti quelli che hanno voglia di cambiamento”.

Sindaci Per Caparvi, “un candidato scelto e voluto dai sindaci, capace e che ha dimostrato di saper governare”. Secondo Prisco, invece, Gareggia “sarà capace di portate una rivoluzione di buon senso” anche perché “è una candidatura emersa non solo dagli amministratori di centrodestra ma anche da realtà civiche con cui ci relazioniamo”. “I cittadini – ha inoltre commentato Meloni – hanno già capito che il vento è cambiato e siamo convinti che anche i consiglieri comunali chiamati al voto lo hanno capito”. “La Provincia – ha poi ribadito Gareggia – è un ente che per funzionare deve essere gestito con competenza e non da logiche politiche, dando spazio così oltre che alla buona amministrazione anche alla buona politica. Queste però si devono incontrare su logiche diverse da quelle della spartizione del potere”. La scelta fatta “di apertura al mondo del civismo”, secondo Gareggia “sta lì a dimostrarlo”. “Con la mia candidatura c’ è stata una scelta coraggiosa” ha sottolineato il sindaco di Cannara che poi, parlando dei motivi che lo hanno fatto accettare, è tornato sull’aspetto “tecnico” che porterà in dote: “L’ esperienza di un sindaco di un piccolo comune che ha un approccio più tecnico che politico per risolvere i problemi è la chiave giusta ora per guidare la Provincia”.

Priorità Gareggia ha voluto anche rassicurare i cannaresi visto che, in caso di elezione, il suo rapporto “di priorità” con loro “non cambierà”. Ma far tornare la Provincia “alla sua identità originaria” è uno degli obiettivi del candidato: “Abortito il tentativo di soppressione, con le Province che dal 2011 ad oggi hanno comunque perso 15 miliardi di euro oltre che ad aver subito un taglio drastico del personale, ora bisogna continuare ad erogare servizi importanti”. Gareggia, in materia di edilizia scolastica (“in una zona sismica come la nostra è importante fare una ricognizione per capire quello che c’è da fare”) e di strade (“senza strade efficienti la nostra regione muore”) punta a fare la differenza: “Su queste questioni principali – ha concluso – valuteremo la situazione per fare poi una lista di priorità”.

The following two tabs change content below.