‘Premio Letterario Nazionale Clara Sereni’. Al via la I edizione

Il concorso, promosso dall’Associazione culturale Officina delle Scritture e dei Linguaggi e Ali&no editrice, viene presentato venerdì 13 dicembre al Salone Apollo di Palazzo Penna a Perugia

0
396
La scrittrice Clara Sereni

PERUGIA- Valorizzare opere di narrativa anche di esordienti (romanzi, racconti e biografie) con tematiche legate all’ universo femminile e a temi di impegno sociale (inclusione, cura di sé e degli altri, volontariato, legalità, accoglienza). E’ questo, il principale obiettivo della prima edizione del Premio Letterario Nazionale Clara Sereni, promosso dall’Associazione culturale Officina delle Scritture e dei Linguaggi e Ali&no editrice.

Il progetto, viene presentato a Perugia venerdì 13 dicembre ore 17 al Salone Apollo del Museo Civico di Palazzo della Penna alla presenza di Carolina Ansidei DI Catrano e Monica Paparelli (rispettivamente Vicepresidente e Consigliera di Parità del Centro per le Pari Opportunità della Regione Umbria), Leonardo Varasano (Assessore alla Cultura del Comune di Perugia), Vanni Ruggeri (Assessore alla Cultura del Comune di Magione), Maurizio Spedalet (Banca Etica), Maria Luciana Buseghin (Associazione Italia Israele Perugia), Puma Valentina Scricciolo (Università per Stranieri di Perugia), Francesca Silvestri (Ali&no editrice).

Il Premio Letterario Nazionale Clara Sereni, aperto a tutti i cittadini maggiorenni con scadenza prevista al 30 marzo 2020, è promosso, come dicevamo, da Ali&no (la casa editrice con cui aveva collaborato per oltre dieci anni come direttrice della collana Le farfalle dedicata alle biografie femminili) in condivisione con la famiglia della scrittrice, in collaborazione con il Comune di Perugia e la rivista NoiDonne, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, del Centro per le Pari Opportunità della Regione Umbria, di Banca Etica e della Fondazione Giordano. Si avvale di una Giuria con nomi di spicco del panorama letterario nazionale, presieduta da Walter Veltroni. Figure legate a lei per affettività o percorsi culturali condivisi, tra cui Silvia Calamandrei, Paolo Di Paolo, Benedetta Centovalli, Sandra Petrignani, Michela Monferrini, Tiziana Bartolini; la Senatrice Liliana Segre, invece, presiederà la sezione speciale dedicata alle biografie femminili, per proseguire idealmente il cammino tracciato da Clara. Molti i patrocini importanti concessi all’iniziativa, primo fra tutti quello della Presidenza della Repubblica Italiana, per cui è stato avviato iter di concessione di una Medaglia del Presidente, quello dell’UCEI (Unione Comunità Ebraiche Italiane), dell’Assemblea Legislativa della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, dell’Università degli Studi di Perugia.

Un Concorso, dedicato a tematiche legate all’universo femminile (vite e storie di donne, di resilienza, di emancipazione, di formazione) e a quello sociale (inclusione, cura di sé e degli altri, volontariato, legalità, accoglienza), argomenti su cui Clara Sereni era impegnata in prima linea e con la sua produzione letteraria. Il Premio, coinvolgerà attivamente la città di Perugia, di cui la scrittrice era stata anche Vicesindaco, attraverso le Biblioteche, Il Circolo dei Lettori, l’Università e le Scuole che saranno impegnate come Giuria popolare. Tra i Premi opere realizzate dai pazienti autistici del Centro Atlas e dagli artigiani della Strada della Ceramica Umbra, per un coinvolgimento significativo del territorio e nello spirito di tessere reti di solidarietà e cittadinanza attiva com’era nelle intenzioni di Clara Sereni.

 

The following two tabs change content below.