Pillon condannato per diffamazione. Omphalos: “Soddisfatti”

Il senatore leghista aveva sostenuto che il circolo Arcigay Arcilesbica Omphalos di Perugia avesse incitato studenti delle superiori ad avere rapporti tra persone dello stesso sesso

0
89
Foto Ansa

PERUGIA – “Giustizia è fatta nei confronti di un personaggio che ha fatto dell’odio nei confronti delle persone omosessuali e transessuali la sua ragione di battaglia politica”: il presidente di Omphalos Lgbti, Stefano Bucaioni, ha commentato così la sentenza di condanna in primo grado per diffamazione a carico di Simone Pillon. Il senatore leghista, presidente del Forum delle associazioni familiari dell’Umbria all’epoca dei fatti (che risalgono al 2014) aveva sostenuto che il circolo Arcigay Arcilesbica Omphalos di Perugia avesse incitato studenti delle superiori ad avere rapporti tra persone dello stesso sesso.
Diversi attivisti del circolo gay perugino erano in aula al momento della sentenza. “Siamo soddisfatti – ha sottolineato Bucaioni – per la sentenza del giudice che ha condannato per diffamazione l’avvocato Simone Pillon, nel processo che lo vedeva imputato a seguito delle dichiarazioni contro le attività di Omphalos nelle scuole”. “Annunciamo fin da ora – ha spiegato ancora il presidente del circolo che utilizzeremo ogni centesimo del risarcimento per incrementare le iniziative contro il bullismo omofobico nelle scuole. Piaga sociale che necessita di sempre maggiore attenzione. Non possiamo non far notare a quanti, a Perugia con Pillon e a livello nazionale con Salvini, hanno stretto un’alleanza politica, che l’odio e le campagne false e diffamatorie nei confronti del prezioso lavoro delle associazioni Lgbti non pagano e – ha concluso Bucaioni – che queste alleanze qualificano le proprie proposte”.

Risarcimento danni Trentamila euro di risarcimento danni in sede civile per alcune affermazioni con le quali aveva commentato (quando ancora non era parlamentare) una iniziativa nelle scuole di Arcigay. E’ la condanna inflitta dal giudice monocratico di Perugia
al senatore leghista Simone Pillon, primo firmatario del disegno di legge sulla riforma dell’avviso condiviso. Il risarcimento, da liquidarsi in sede civile, è stato stabilito nei confronti del circolo Omphalos, l’ associazione aderente ad Arcigay e di un attivista. Al pagamento della provvisionale di 30.000 euro il giudice ha subordinato la sospensione della pena.

Il commento di Pillon “Sono stato condannato in primo grado per aver osato difendere la libertà educativa delle famiglie, che, a quanto pare, non possono più rifiutare l’indottrinamento ‘gender’ propinato ai loro figli. Ricorreremo in appello, ma è proprio vero
che certe condanne sono medaglie di guerra. Nel tempo dell’inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario, diceva Orwell. Beh, io non mollo. E non mollerò mai”. Così il senatore leghista Simone Pillon commenta, su Facebook, la condanna per diffamazione nei
confronti del circolo Arcigay di Perugia per aver sostenuto che certi volantini di prevenzione nei confronti di malattie e bullismo avessero lo scopo di “propagandare” l’omosessualità.