Perugia – Triestina 1-0. Il Grifo gioca a sprazzi ma avanza in coppa

0
445

PERUGIA – Scende la sera sullo stadio “Curi”, ma la temperatura è ancora ben oltre i 30 gradi in questa torrida domenica di Agosto. Le squadre sono già sul sofferente campo di gioco per il riscaldamento pre partita.

Massimo Oddo ha già diramato la formazione che scenderà in campo con il collaudato 4-3-2-1 con Vicario in porta, Rosi, Gyomber, Sgarbi e Di Chiara in difesa, Carraro nel ruolo di play con Falzerano e Dragomir ai suoi fianchi, sulla trequarti agiranno Fernandes e Capone, in attacco Pietro Iemmello. Risponde Pavanel con il 4-4-2 che prevede per la sua Triestina Offredi in porta, difesa a 4 composta da Scrugli, Lambrughi, Malomo e Formiconi, a centrocampo Procaccio, Steffè, Giorico e Mensah, in attacco Costantino e Granoche.

Primo tempo

1 pt – Si parte con il Perugia in maglia rossa e pantaloncini bianchi che batte il primo pallone attaccando verso la Curva Nord che espone uno striscione per commemorare Riccardo, tifoso recentemente scomparso.

6 pt – Palla persa a centrocampo dal Perugia e tentativo dalla lunga distanza di Costantino che prova a sorprendere Vicario con un pallonetto ma sbaglia la mira.

11 pt – Iemmello recupera un pallone fuori area, prova il destro ma non trova la porta alla sinistra di Offredi. Perugia piuttosto impacciato in questo avvio. Triestina più disinvolta

15 pt – Triestina pericolosa con Costantino che gira alto svirgolando un cross di Mensah

19 pt – Fernandes prova a scuotere i suoi. Si accentra dalla sinistra e calcia verso la porta. Il tiro è forte ma centrale, Offredi para

25 pt – Fernandes, ancora lui, si procura con un grande movimento un calcio di punizione dal limite. Lui stesso va alla battuta ma per 2 volte viene ribattuto.

28 pt – Goooool Perugia. Su angolo dalla destra deviazione a centro area di Iemmollo che prolunga. Il pallone schizza sul secondo palo dove Sgarbi di petto insacca da pochi passi anticipando tutti.

35 pt – La Triestina prova a reagire ma il Perugia controlla senza problemi dopo un avvio difficile. Dall’altra parte Fernandes fa impazzire gli avversari. Giorico ne paga le conseguenze con un giallo per una reiterata trattenuta.

44 pt – Cross dalla destra di Steffè per la Triestina e colpo di testa di Granoche controllato agevolmente da Vicario.

Si chiude la prima frazione con il Perugia in vantaggio dopo 45 minuti molto contratti della squadra di Oddo che ha capitalizzato un calcio d’angolo di Fernandes con Sgarbi appostato sul secondo palo. Lo spagnolo, per il momento, è l’uomo in più dei Grifoni. La Triestina ci ha provato in avvio con Costantino e nel finale con Granoche, sembrando, nel complesso, più tonica.

Secondo tempo

1 st – Si riparte senza sostituzioni nelle 2 formazioni

6 st – Iemmello non controlla a centro area un’ottima percussione sulla destra di Falzerano, poi dal limite Dragomir spara alto

11 st – Perugia che sembra più brillante in questo inizio ripresa. La Triestina intanto sostituisce Granoche con Ferretti

18 st – Grifoni molto attivi con un gioco corale rasoterra che non si concetizza però in azioni pericolose.

21 st – Iemmello in area cincischia ancora e calcia debolmente senza trovare la porta. il numero 9 dei Grifoni esce subito dopo lasciando il posto a Melchiorri

22 st – Ferretti in area ha la possibilità di calciare verso Vicario che chiude bene in angolo sul primo palo. Escono nel frattempo Mensah per Gatto e Giorico per Coletti nella Triestina

28 st – Grande punizione di Di Chiara che di sinistro a rientrare costringe Offredi ad una grandissima parata sotto l’incrocio alla sua destra. Esce Dragomir ed entra Ranocchia

30 st – Risponde la Triestina con Ferretti che a centro area, tutto solo, spara altissimo divorando una buona occasione per i suoi

37 st – Ultimo cambio per il Perugia: entra Kouan per Fernandes che esce tra gli applausi scroscianti del pubblico. Oddo vuole dare più sostanza per il finale

45 st – Lancio millimetrico di Kouan per Capone che perde il tempo in area e spreca

49 st – La Triestina spinge nel finale alla ricerca del pareggio ma non concretizza

Il Perugia non brilla ma esce alla distanza e passa al terzo turno raccogliendo il massimo con il minimo sforzo. I Grifoni, in piena preparazione, fanno valere il loro maggior tasso tecnico congelando nella ripresa il vantaggio di Sgarbi e facendo vedere il proprio gioco solo a fiammate. Iemmello non brilla e spreca un paio di belle iniziative di Di Chiara e Falzerano. Il prossimo avversario, domenica 18 agosto, sarà il Brescia.

 

The following two tabs change content below.