Perugia, approvati progetti per l’adeguamento degli spazi didattici

Vice sindaco Tuteri : “Le regole imposte per l’emergenza sanitaria impongono di ripensare le attività scolastiche"

0
103
perugia spazi didattici
Banchi vuoti nelle scuole

PERUGIA – In vista dell’apertura dell’anno scolastico 2020-2021, con nuove regole e prescrizioni imposte dal Governo in relazione all’emergenza sanitaria, sono stati approvati mercoledì dalla Giunta comunale di Perugia, i progetti sull’adeguamento ed l’adattamento degli spazi e delle aule didattiche del territorio perugino. La misura è stata proposta dal vice sindaco Gianluca Tuteri.

Gli interventi A seguito di partecipazione all’avviso del ministero dell’istruzione, il Comune di Perugia è risultato beneficiario di un contributo di 800mila euro. Il primo programma di interventi si sviluppa su edilizia leggera e acquisto di arredi.
Le opere di edilizia leggera riguarderanno i plessi di Primaria di Colombella, – Secondaria I grado “U. Foscolo” Via Pinturicchio, Infanzia “Cortonese” di Via del Fosso, Infanzia “Gabelli” di Case Bruciate, Secondaria I° grado “Pascoli” di Via Cotani, Primaria di S. Egidio, Infanzia “Alafabetagamma”, Ponte d’Oddi, Secondaria di I grado “L. Da Vinci”, loc. Elce, Primaria “I. Masih” e secondaria di I grado “L. Da Vinci” a Montegrillo, Primaria e Secondaria I grado di Solfagnano, Primaria “L. Antolini” di Ponte Valleceppi, Secondaria I grado di Piccione, Primaria di Piccione, Scuola Primaria “A. Bonucci” Via Maniconi, Ponte Felcino, Primaria “Comparozzi” e Sec. “Pascoli” Via M. Magnini, Primarie “Villaggio Kennedy” e “Don Milani” Via Cotani, Centro scolastico di Via Chiusi, Primaria “Bellocchio” via Pievaiola, Primaria e infanzia di Via Albinoni – San Sisto, Infanzia di Montelaguardia, Secondaria “S. Paolo” Viale Roma, Primaria di Casa del Diavolo, Secondaria di Via delle Muse – San Sisto, Secondaria di primo grado “L. Da Vinci” via M.B. Valentini, località Elce, Primaria “Alessandro Bonucci” Via Maniconi – Ponte Felcinno. L’acquisto di arredi, invece, riguarderà i plessi Scuola Secondaria di Primo Grado “Bernardino di Betto, Scuola Primaria “E. De Amicis”, e sostanzialmente tutte le Scuole Secondarie di Primo Grado, le primarie e le scuole dell’infanzia.

Ripensare le attività scolastiche “Le regole imposte dal Governo per affrontare l’emergenza sanitaria  anche nella fase della ripartenza – ha sottolineato il vice sindaco Gianluca Tuteri – impongono di ripensare il modo di svolgere le attività scolastiche nonché gli spazi tradizionalmente a disposizione per l’attività didattica. L’obiettivo è di consentire ai nostri ragazzi di tornare sui banchi di scuola in perfetta tranquillità e nel pieno rispetto di tutte le prescrizioni imposte dal Governo. A tal proposito – continua Tuteri – con gli interventi previsti nella delibera approvata, riusciremo ad adeguare i nostri plessi scolastici alle regole compiendo un deciso passo in avanti in vista d’avvio delle lezioni”. La strada però è ancora lunga, e il vice sindaco assicura che si continuerà a lavorare per garantire a   a settembre il via all’anno scolastico 2020-2021, “sempre nel confronto ed in condivisione con dirigenti scolastici e rappresentanze dei genitori”. Unitamente alle opere rese necessarie dalle regole post-coronavirus, il Comune di Perugia sta portando avanti anche gli interventi di riqualificazione e miglioramento dei plessi scolastici inseriti nel piano approvato, “con l’obiettivo – conclude il vice sindaco – di rendere più fruibili i plessi scolastici, in molti casi datati, alle rinnovate esigenze didattiche”.

The following two tabs change content below.