Perugia – Roma 1-3. Perugia convincente. La Roma mostra il suo tasso tecnico

0
537

PERUGIA – si va via via riempiendo lo stadio Curi che tra poco diventerà un catino volente non solo per la calda serata meteorologica ma per la grande sfida che profuma di un tempo passato, profuma di serie A.

19:40 – Ecco le formazioni delle 2 squadre: PERUGIA (4-3-2-1): Vicario; Rosi, Gyomber, Sgarbi, Di Chiara; Falzerano, Carraro, Dragomir; Fernandes, Buonaiuto; Iemmello. All. Oddo

ROMA (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, Fazio, Mancini, Spinazzola; Diawara, Pellegrini; Zaniolo, Under, Perotti; Dzeko All. Fonseca

20:00 – Con qualche minuto di ritardo inizia la presentazione di staff e rosa. Ovazione per i nuovi arrivi Di Chiara e Iemmello. Tanti applausi per tutti.

 

Primo tempo

2′ – Partita la gara da pochi istanti con Buonaiuto che ha subito una buona occasione in contropiede. Il destro deviato sul fondo.

9′ – All’ottavo minuto la Roma si porta in vantaggio con Dzeko che devia sotto misura un cross dal fondo e in diagonale batte Vicario alla prima azione da gol della serata.

13′ – il Perugia tiene bene il campo con personalità. Le difficoltà sono tutte nel tenere a bada il bosniaco.

18′ – Cross dalla destra di Fernandes e colpo di testa di Buonaiuto che non impensierisce Mirante.

20′ – Mancini raddoppia per la Roma con un tapin da pochi passi dopo una mancata presa di Vicario che ha a lungo protestato per una presunta carica subita.

35’ – Goooool Perugiaaaaa! Pietro Iemmello! Il numero 9 biancorosso pulisce una palla vagante in area e insacca alla sinistra di Mirante.

40’ – Il Perugia ci crede incitato dalla Curva Nord. Fernandes semina scompiglio tra le maglie avversare.

42’ – Deviazione di Gyomber su cross dalla sinistra, Mirante attento para.

46’ – Finisce il primo tempo con il Perugia in svantaggio per 2 a 1. I Grifoni però hanno condotto per larghi tratti il gioco concedendo solo 2 disattenzioni fatali ad una Roma spenta.

Secondo tempo

47’ – Ad inizio ripresa Rodin e Mazzocchi in campo per Gyomber e Rosi. Fonseca stravolge l’assetto della squadra con numerosi cambi schierando Pau Lopez; Karsdorp, Mancini, Jesus, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Under, Antonucci, Kluivert; Schick

51’ – Sinistro di Antonucci in area e grande parata di Vicario che mette in angolo. Esce Buonaiuto ed entra Melchiorri

54’ – Ancora Vicario si supera sul sinistro di Schick

55’ – Calcio di punizione di Fernandez angolato di sinistro messo in angolo dal portiere giallorosso che si distende verso il palo alla sua sinistra.

60’ – La Toma attacca ma è bravo Sgarbi a chiudere sbrogliando un paio di situazioni complicate

62’ – Kouan, Ranocchia, Nzita, Manconi e Leali in campo per Vicario, Falzerano, Dragomir, Fernandes e Di Chiara

67’ – In campo anche Bianchimano per Iemmello.

75’ – Perugia arrembante! Annullato un gol di Melchiorri per fuorigioco di Bianchimano. Dopo un minuto ancora Melchiorri di destro impegna severamente Pau Lopez. Sulla ribattuta Manconi è fermato alla disperata in angolo.

85’ – Le due squadre sembrano stanche nonostante i cambi. Il ritmo è calato vistosamente

90’ – Su angolo di Kolarov, Mancini triplica di testa.

La Roma vince ma quasi nessuno se ne accorge. Il Perugia si fa sorprendere in due occasioni all’avvio, ma poi sale in cattedra accorciando le distanze con Iemmello e collezionando numerose occasioni per impattarla. Terzo gol nel finale di Mancini che firma la sua doppietta da ex dopo la prima segnatura di Dzeko. Buona prova del Grifo all’esordio stagionale al “Curi” davanti ad un avversario di spessore. La squadra di Oddo dimostra già di avere le idee chiare e una buona amalgama. Minuti preziosi nelle gambe per affinare schemi e conoscenza in questa fase di intensa preparazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

The following two tabs change content below.