Perugia – Pescara 2-1. Gioco e cuore mandano il Grifo alle stelle

0
401

PERUGIA – Dalla sofferenza finale esce ancora una volta vincitore il Perugia che, come successo con il Crotone, si piega ma non si spezza di fronte ad un Pescara che prova all’ultimo a raddrizzare un risultato di una gara condotta a lungo con merito dai Grifoni. La serata fredda e umida del “Curi” era iniziata con una grandiosa coreografia della Curva nord che aveva accolto le due squadre, entrambe rimaneggiate a causa di infortuni e squalifiche. Il Grifo gioca a viso aperto e ha le 2 migliori occasioni del primo tempo con Vido che nella prima frazione di gioco prende per mano il Perugia. Dapprima è il palo a fermare la conclusione in diagonale del numero 10 biancorosso, poi è il portiere Kastrati che gli mura la conclusione a pochi passi dalla porta dopo un dribbling secco con il quale si era liberato all’altezza del dischetto. Al 43’, però, è un gigantesco Verre che per la quinta volta consecutiva si fa trovare al posto giusto nel momento giusto a siglare il vantaggio con un sinistro dai 20 metri che trova l’angolino e l’imprecisa chiusura del portiere ospite che smanaccia ma non blocca.

L’inizio del secondo tempo è quasi tutto del Pescara che alza il baricentro e cambia marcia rendendosi pericoloso subito e pervenendo al pareggio con Melegoni che, emulo di Verre, lascia impietrito Gabriel con un destro scoccato praticamente dalla stessa mattonella. È pareggio. Il Perugia, ferito, si risveglia improvvisamente dal torpore e al 64’ è Gyomber a siglare il 2 a 1, colpendo di testa all’angolino su angolo dalla destra. Il Grifo a questo punto si compatta e combatte su ogni pallone. Nel finale Pillon si gioca tutte le carte offensive che ha a disposizione, ma i Grifoni resistono grazie anche ad un salvataggio sulla linea di Dragomir a tempo scaduto. Al fischio dell’arbitro la curva osanna 11 gladiatori che salgono a 20 punti e si riaffacciano con coraggio in zona playoff.

IL TABELLINO

Perugia (4-3-1-2): Gabriel; Ngawa, Gyomber, Cremonesi, El Yamiq; Kingsley, Bordin (80’ Mazzocchi), Dragomir; Verre; Mustacchio (69’ Kouan), Vido (85’ Bianchimano)

Pescara (4-3-3): Kastrati; Ciofani, Gravillon, Perrotta, Del Grosso; Melegoni, Brugman, Machin; Marras (81’ Monachello); Mancuso (81’ Del Sole) Crecco (68’ Cocco)

ARBITRO: Ghersini

RETI: 41’ Verre; 51’ Melegoni; 64’ Gyomber

The following two tabs change content below.