Perugia, i carabinieri arrestano due narcotrafficanti attivi sulla piazza perugina

0
301
Un posto di blocco dei carabinieri

PERUGIA – Sono stati arrestati e condotti al carcere di Capanne due tunisini con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione, condotta dai carabinieri della stazione di Ponte San Giovanni e da quelli del Nucleo Radiomobile, ha permesso di spedire in carcere due rilevanti spacciatori attivi sulla piazza perugina. Il blitz due giorni fa in un’abitazione sulla strada Pontevalleceppi a Sant’Egidio dove i militari hanno trovato la droga, materiale per il confezionamento, cellulari e 10 mila euro in contanti, proventi dell’attività di spaccio. Lunedì mattina i militari hanno intercettato in piazza a Sant’Egidio un 34enne tunisino con numerosi precedenti per droga che, a seguito della perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un barattolino di plastica contenente 7 dosi di eroina e cocaina, 85 euro in banconote da 20 e 5 euro, nonché tre telefoni cellulari. Insospettiti i carabinieri hanno individuato l’abitazione del soggetto nei pressi della quale hanno bloccato al loro arrivo un altro tunisino di 46 anni, anche lui con precedenti specifici per reati connessi alla droga. Dopo la perquisizione domiciliare i carabinieri hanno ritrovato tutto l’occorrente per il confezionamento e il taglio dello stupefacente. I due tunisini sono stati portati al Comando Compagnia di Perugia dove all’esito delle risultanze è emerso che il 34enne doveva scontare in carcere una pena di 2 anni e 10 mesi per una condanna per traffico di stupefacenti, mentre il 46enne era destinatario di una misura di custodia cautelare in carcere per il reato di traffico illecito di eroina e cocaina effettuato in Belgio e a Perugia.

The following two tabs change content below.