Perugia, in arrivo il posto fisso di Polizia a Fontivegge

La notizia è stata confermata venerdì mattina durante un incontro tra il sindaco Romizi e il sottosegretario Stefano Candiani

0
271
Romizi con il sottosegretario Candiani
PERUGIA – E’ stato individuato all’interno della stazione di Fontivegge il locale che andrà ad ospitare il posto fisso di Polizia nel quartiere. Si tratta di un’area (circa 50 mq), messa a disposizione da Rfi, su richiesta del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, che avrà un affaccio diretto sulla pubblica piazza.

 

Apertura Lo scorso gennaio, in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, era stata condivisa la necessità di potenziare e rendere più visibili gli uffici della Polizia Ferroviaria all’interno della stazione, destinandovi un ulteriore locale. A seguito, quindi, di un sopralluogo effettuato da Prefetto, Questore pro tempore, Dirigente del Compartimento della Polizia Ferroviaria e da personale di Rfi, è stata individuata l’area, nella quale, a breve, saranno effettuati i necessari lavori di adeguamento. Nelle prossime settimane (probabilmente a maggio ndr) è prevista l’apertura ufficiale.

Conferma La notizia è stata confermata venerdì mattina durante un incontro tra il sindaco Romizi e il sottosegretario Stefano Candiani, da cui è emerso, tra le altre cose, che a Perugia ed in Umbria nei prossimi mesi si procederà ad un rafforzamento degli uomini delle forze dell’ordine (Polizia, Carabinieri, Vigili del fuoco e polizia penitenziaria). Per ciò che riguarda la questione del presunto declassamento della Questura perugina, è stato segnalato che in realtà la questione riguarderà esclusivamente la figura dei questori. In sostanza verranno assegnati questori di “grado” diverso a seconda delle complessità del territorio da governare.

Manifesto “Il tempo di carnevale è finito da tempo. Siamo in quaresima. Parliamo di cose serie”: il sottosegretario al ministero dell’Interno Stefano Candiani, Lega, ha commentato così il fotomontaggio con il ministro Matteo Salvini e il sindaco Romizi che sembrano baciarsi scelto per la campagna #perugianonsilega lanciata da Omphalos, circolo della comunità gay cittadina. Lo ha fatto rispondendo ai giornalisti durante una visita in municipio. Sulla campagna si è soffermato anche il sindaco. “L’unica cosa che voglio esprimere – ha detto – è che non ci appartiene la politica del bau bau, che cerca di amalgamare un elettorato sulla paura. Noi siamo invece concentrati sui nostri progetti e la nostra sfida elettorale. E’ su questo che chiederemo il consenso dei cittadini”.

 

The following two tabs change content below.