L’americana Owens-Ilinois investe 20 milioni di ero a San Gemini

Per i lavori di aggiornamento tecnico dello stabilimento ternano

0
99
Lo stabilimento Owens-Illinois di San Gemini

TERNI  – Al via giovedì alla “O-I” (Owens-Ilinois) di San Gemini, multinazionale americana specializzata nella produzione di packaging in vetro, i lavori di aggiornamento tecnico dello stabilimento ternano, per un investimento complessivo di 20 milioni di euro.

Operazione L’ operazione porterà a performance ulteriormente migliorate in termini di sostenibilità e di efficienza energetica, incrementando anche gli standard di sicurezza dell’ impianto. In particolare, l’ ammodernamento della struttura vedrà il completo rifacimento del forno fusorio, che sarà attrezzato con l’ inserimento di recuperatori di calore per scambio termico, con importanti vantaggi in termini di efficienza energetica che si tradurranno in minori consumi di gas ed elettricità. Il riavvio del forno è previsto entro il primo trimestre del 2020, nel frattempo O-I organizzerà per tutti i circa 90 dipendenti corsi di formazione aziendali sui temi della sicurezza e della qualità.

Investimento “L’ investimento a San Gemini è un’ ulteriore dimostrazione del costante impegno di O-I nel rendere i propri stabilimenti sempre più efficienti e all’ avanguardia” ha affermato Francesco Simone, manufacturing leader del country group Italia & Ungheria. “L’ investimento di O-I avviene a 40 anni dalla fondazione della fabbrica, e rappresenta il coronamento di una collaborazione proficua con la comunità locale” ha aggiunto Flavio Iafrate, direttore dello stabilimento umbro. Questo, fondato nel 1977, si sviluppa su una superficie di quattro ettari e serve prevalentemente produttori locali di olio e vino. Nel sito vengono prodotti 85 diversi articoli, per un totale di oltre 135 milioni di bottiglie ogni anno, realizzate per il 65% con vetro riciclato.