Omofobia a scuola, bloccato il questionario incriminato. Bussetti: “Rimodulare il progetto”

Il Ministero dell'Istruzione ha bloccato la diffusione nelle scuole umbre del test dedicato al tema del bullismo omofobico, negli ultimi giorni al centro di critiche di numerosi esponenti del centro-destra

0
98
Il ministro Bussetti

PERUGIA – Il Ministero dell’Istruzione ha bloccato la diffusione nelle scuole umbre del test dedicato al tema del bullismo omofobico, negli ultimi giorni al centro di critiche di numerosi esponenti del centro-destra. Lo ha annunciato il ministro Marco Bussetti in un’intervista
pubblicata oggi dal Corriere dell’Umbria. “Ho parlato con l’Ufficio scolastico regionale – ha spiegato Bussetti – e i questionari sono fermi. Li abbiamo bloccati. Abbiamo chiesto di rivederne la formulazione e di cambiare le modalità di realizzazione del progetto. Che non ci risulta abbia avuto accoglienza positiva. Anzi, stando ai numeri, le scuole lo hanno rifiutato”. Il ministro ha detto al Corriere di non avere letto il questionario. “E, a quanto risulta dalla relazione che abbiamo richiesto all’Ufficio scolastico regionale, le domande non sono state condivise neanche con loro. Abbiamo scoperto un dato significativo: più della metà delle scuole che sono state contattate per partecipare alla ricerca ha deciso di non aderire. Penso che non sia un caso”. Secondo il ministro “la scuola deve assolutamente educare al rispetto dell’altro”. “È questo – ha aggiunto – uno dei suoi compiti fondamentali. Ma vanno evitati atteggiamenti ideologici e iniziative calate dall’alto o non condivise. Perché – ha concluso Bussetti – non fanno bene ai ragazzi e creano strappi nel tessuto scolastico”.

The following two tabs change content below.