‘Natale ad Assisi’ all’insegna della sostenibilità e solidarietà

Dal 1 dicembre al prossimo 6 gennaio, fra presepi, concerti, mostre, spettacoli ed iniziative per i bambini un ricco cartellone di eventi per vivere anche quest'anno un'emozione unica

0
127
Il Presepe allestito difronte la Basilica Superiore di San Francesco ad Assisi

ASSISI- Anche quest’anno, è tutto pronto per l’avvio di Natale ad Assisi, la variegata proposta promossa e coordinata dal Comune della città di San Francesco, in collaborazione con le associazioni del territorio. Dal 1 dicembre al 6 gennaio, diverse saranno le iniziative fra presepi, musica itinerante e in filodiffusione, musei sempre aperti, mercatini, mostre, spettacoli, concerti e tante altre attività per grandi e bambini, che caratterizzeranno anche quest’anno il periodo delle festività natalizie.

Ad inaugurare ufficialmente il cartellone di Natale ad Assisi, domenica 8 dicembre, alle ore 17,  l’accensione delle luminarie e dell’eco albero in centro e la presentazione del Terzo Paradiso: il bosco incantato lungo circa quaranta metri, composto da quattordici diverse specie autoctone del monte Subasio (tra cui cipresso, acero, olivo, alloro, biancospino), per un totale di quasi quattrocento piante che al termine delle festività verranno messe a dimora.

Installazione Una suggestiva installazione, realizzata dall’artista Michelangelo Pistoletto percorribile dove  i visitatori, fra un ramo e l’altro, potranno lasciare pensieri poetici che verranno poi raccolti e analizzati da una giuria di esperti, che premierà il componimento più bello. L’installazione, ispirata al bosco luminoso della città di Assisi, che Pistoletto definisce come una personale responsabilità nella visione globale, una sorta di terza fase dell’umanità, che si realizza nella connessione equilibrata artificio e natura sarà da lui stesso illustrata in un incontro previsto per giovedì 19 dicembre. Un vero e proprio evento, per ribadire l’impegno di Assisi sul fronte dell’ecosostenibilità e promuovere una visione condivisa, responsabile e rispettosa dell’ambiente, anche in occasione del 40esimo anniversario della proclamazione di San Francesco patrono dell’Ecologia. La giornata dell’8 dicembre prevede anche alle ore 18, l’accensione del grande albero davanti alla Basilica di San Francesco, presente anche il sindaco di Betlemme, nel trentennale del gemellaggio tra le due città, con successivo spettacolo pirotecnico sulla Rocca Maggiore.

“Quest’anno il Natale ad Assisi sarà all’insegna della sostenibilità -spiega il sindaco di Assisi Stefania Proietti- in cammino verso lo straordinario incontro voluto da Papa Francesco nella nostra città The Economy of Francesco, che si terrà il prossimo 28 marzo, con l’obiettivo di promuovere quei valori francescani universali che mettono al centro le persone e l’ambiente”.

Come da tradizione il programma di Natale ad Assisi confermerà anche quest’anno la propria fama di Città dei presepi, in onore del primo presepe della storia realizzato nel 1223 dal Santo poverello; ogni angolo del centro, sarà impreziosito da piccole e grandi natività realizzate da parrocchie, associazioni, studenti e cittadini di ogni età. Suggestivi presepi viventi, saranno, poi, allestiti e rappresentati, durante il periodo delle festività, ad Armenzano, San Gregorio e Petrignano di Assisi, nei giorni di Natale e Santo Stefano e dell’Epifania.

Tornerà il caratteristico e festoso Trenino di Natale, portando alla scoperta dei monumenti e delle attrazioni della città. E, ancora, la Casa di Babbo Natale, allestita a Palazzo del Monte Frumentario, resterà aperta ogni giorno per entrare nel Mondo incantato degli elfi e dei balocchi; le sale superiori, invece, dal 6 all’8 e dal 13 al 15 dicembre, ospiteranno i Mercati di Campagna Amica, organizzati da Coldiretti per far conoscere le prelibatezze del territorio umbro, con laboratori e fattoria didattica per i più piccoli.

A Santa Maria degli Angeli, il 24 dicembre arriverà Babbo Natale con tanti doni, mentre il 6 gennaio sarà la Befana a calarsi con il parapendio dal Monte Subasio per portare giochi e dolcetti ai più piccini. Dal 26 dicembre al 6 gennaio, l’iniziativa Musei aperti: tra percorsi underground e l’apertura straordinaria della Pinacoteca, gli istituti culturali della città ospiteranno visite guidate e laboratori ludici per i più piccoli, cui si aggiungeranno, distribuiti nella città, concerti di musica natalizia.

Il 31 dicembre, invece, non mancherà l’appuntamento con il tradizionale Capodanno in Piazza  a partire dalle ore 21 con tanta musica, per una notte di san Silvestro indimenticabile. Mentre venerdì 3 gennaio al Teatro Lyrick andrà in scena il Gran concerto del nuovo anno, a cura della Cappella musicale della Basilica papale di San Francesco, diretta da padre Giuseppe Magrino.

Tutto questo e tanto altro, è Natale ad Assisi.

The following two tabs change content below.