Perugia, monsignor Tambala dal Malawi in visita in città

Il prelato è stato accompagnato dal presidente degli “Amici del Malawi” don Marco Briziarelli e da alcuni membri del Consiglio dell’associazione

0
244

PERUGIA – Nei primi giorni di marzo è giunto in visita a Perugia mons. George Tambala, vescovo della Diocesi di Zomba, già capitale del Malawi, uno dei Paesi più poveri dell’Africa. Questa visita è coincisa con il 40° anniversario dell’inizio del rapporto di amicizia solidale Perugia-Zomba, nato con l’allora parroco di Ponte Felcino, don Gino Vicarelli, grande amico di padre Aristide Stefani, missionario Comboniano in Malawi.

Rapporto In seguito questo rapporto – grazie all’impegno di un altro sacerdote perugino particolarmente sensibile alla “Chiesa in missione”, mons. Remo Bistoni – si è trasformato in un proficuo gemellaggio tra le due Diocesi, che va avanti da 36 anni. Mons. Bistoni si prodigò molto per la nascita dell’associazione “Amici del Malawi” Onlus, una fattiva realtà che conta numerosi soci oggi guidata da un giovane sacerdote, don Marco Briziarelli.

Finalità La finalità principale di quest’associazione è quella di portare avanti i progetti di cooperazione internazionale per lo sviluppo umano della comunità diocesana di Zomba in alcuni ambiti fondamentali della società del Malawi, quali l’educazione e la scolarizzazione, la formazione e l’avviamento alle professioni dei giovani, l’agricoltura e la sanità. Settori per i quali da oltre un quarto di secolo gli “Amici del Malawi”, con il fondamentale coinvolgimento delle Istituzioni civili (in primis la Regione) e di realtà imprenditoriali umbre, stanno portando avanti realizzando periodicamente progetti specifici. Si tratta di un aiuto concreto a una popolazione che vuole sentirsi non abbandonata, ma sostenuta umanamente, oltre che materialmente, nel suo percorso di sviluppo. Per questo da alcuni anni, nel periodo estivo, sono molti i giovani delle parrocchie perugine che vanno a fare esperienza di volontariato a Zomba, attraverso il progetto “GiovaniInMissione”, vivendo la realtà di “Casa Perugia”, luogo di accoglienza per tanti professionisti che mettono volontariamente la loro esperienza a disposizione della popolazione locale in diversi settori, soprattutto agricolo e sanitario.

Amicizia Mons. George Tambala, accolto in un clima di grande amicizia e stima, è giunto a Perugia per esprimere la riconoscenza della sua comunità per il prosieguo dell’impegno degli amici perugini, soprattutto per approntare nuovi progetti attraverso i quali è la Chiesa di Perugia-Città della Pieve a ringraziare il Malawi per l’opportunità datale nel mettere in pratica gli insegnamenti della condivisione cristiana che sono alla base del Vangelo della Carità. Oltre ad incontrare il cardinale Gualtiero Bassetti, il vescovo di Zomba ha fatto visita alla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, al sindaco di Perugia Andrea Romizi, ad alcune comunità parrocchiali perugine, tra cui la parrocchia di Santo Spirito, concelebrando con il presidente onorario degli “Amici del Malawi”, mons. Saulo Scarabattoli, e la chiesa di San Severo dove ha concelebrato con mons. Paolo Giulietti, arcivescovo eletto di Lucca, per l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Varie sono le parrocchie che si sono distinte in questi primi 40 anni di rapporto di amicizia. Accompagnato dal presidente degli “Amici del Malawi” don Marco Briziarelli e da alcuni membri del Consiglio dell’associazione, mons. Tambala ha fatto visita al Pontificio Seminario Regionale “Pio XI” di Assisi e a luoghi in cui viene quotidianamente praticato il Vangelo della Carità, gli Empori Caritas. Inoltre, nel recarsi a Ponte Felcino, dove nacque 40 anni fa il rapporto di amicizia Perugia-Zomba, dopo la celebrazione della messa con il parroco mons. Alberto Veschini, il vescovo del Malawi ha fatto visita agli immigrati ospitati presso il locale Ostello.