Monaci Norcia, posa della prima pietra del nuovo monastero

Sarà completato in tre anni, alla festa liturgica anche l’ex presidente della Regione, Catiuscia Marini

0
337

NORCIA – La prima pietra del nuovo monastero dei monaci benedettini di Norcia verrà posata stamani in San Benedetto in Monte, località non distante da Norcia dove la comunità claustrale ha trovato rifugio dopo il sisma del 2016. La distruzione della Basilica e dell’adiacente monastero in piazza San Benedetto aveva subito suggerito ai monaci di trasferirsi sulla collina dove hanno realizzato una struttura dove vivere e dato avvio al restauro dell’antico convento dei cappuccini. Ieri pomeriggio il priore padre Benedetto Nivakoff e l’intera comunità benedettina hanno accolto decine di fedeli aprendo così i festeggiamenti liturgici in onore del santo patrono d’Europa, che proseguiranno oggi proprio con la posa della prima pietra di quello che sarà il nuovo monastero di San Benedetto, in attesa che venga recuperato anche quello nel centro storico della città. “La ristrutturazione del convento contiamo di completarla entro tre anni, mentre la chiesa speriamo di ristrutturarla entro la metà del prossimo anno”, ha detto il priore. Tra i presenti alla festa il cardinale Brandmuller, il vescovo della diocesi Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno e a sorpresa anche la ex presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. 

The following two tabs change content below.