Perugia – Foggia 3-0. Dal pacco regalo esce Kouan. Grifo autoritario piega i pugliesi

0
271

PERUGIA – E’ una fredda serata postnatalizia quella che accoglie il Foggia a Perugia. Alte le aspettative su questo incontro: i pugliesi sono in cerca di punti per cambiare marcia e il Perugia deve assolutamente trasformare i tre pareggi precedenti in una vittoria di sostanza.  La prima azione è del Perugia: El Yamiq serve in verticale Verre, che di collo destro mira la porta trovando la deviazione di Loiacono prima e di Bizzarri poi in calcio d’angolo. Al 13′ Verre disegna una traccia smarcante per Kouan che raccoglie l’assist e con un destro terrificante spiazza Bizzarri e sigla la sua prima rete in campionato. Al 27′ è Kingsley ad appoggiare sempre per Kouan che arriva come una furia solitaria e questa volta di sinistro trafigge la porta avversaria per il goal del raddoppio. Il Foggia, ferito dall’uno-due biancorosso ci prova su punizione con Galano ma la mira è sbagliata. Nel finale di tempo Melchiorri è costretto a chiedere il cambio al 41′ per un problema al ginocchio destro, sostituito da Vido. Nel recupero il Foggia ci prova con un colpo di testa ravvicinato di Gori sventato da Gabriel. Dall’altra parte nell’ultima azione del tempo lo spunto di Han gli consente di crossare un pallone radente che Vido non può spingere in rete. Sulla sfera si avventa Verre che viene fermato da Bizzarri proprio sulla linea.

Il secondo tempo è tutto di marca biancorossa che controlla la sterile iniziativa dei pugliesi e Rivalta spesso l’azione con ficcanti contropiede. Due le azioni da annoverare al Foggia, tutte nel finale. Dapprima un tiro di sinistro di Mazzeo che gira alto un pallone in area e un tentativo sbilenco di Galano. Han lascia il posto a Cremonesi e Nesta imposta la difesa a cinque per difendere il risultato. Grazie alla corsa di un incontenibile Kingsley il Perugia però continua a spingere e a calamitare palloni su Kouan che insieme a Verre dominano la tre quarti ed offrono palloni su palloni a Vido per chiudere definitivamente i giochi. Al 43′ Verre dal limite dell’area prova di destro la conclusione vincente e sul finire del match, Vido ha una prateria in contropiede per presentarsi davanti a Bizzarcchi che contiene la prima conclusione ma non può nulla sul tap in vincente che sugella il 3 a 0 e chiude i giochi. Il Perugia vince e convince con una squadra di 11 leoni che rispondono sul campo alle richieste del proprio mister.

IL TABELLINO

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Mazzocchi, Gyomber, El Yamiq, Falasco; Kingsley, Bianco, Kouan; Verre (Mustacchio 88′) Han (Cremonesi 67′) Melchiorri (Vido 41′)

FOGGIA (3-5-2): Bizzarri; Tonucci, Loiacono, Ranieri; Zambelli, Cicerelli (Chiaretti 56′) , Agnelli, Busellato, Rubin (Kragi 73′); Gori (Mazzeo 67′) Galano

ARBITRO: E. Abbatista

RETI: 13′ Kouan; 27′ Kouan; 90′ Vido

NOTE: Ammoniti: 17′ Verre; 49′ Gyomber; 62′ Chiaretti; 72′ Agnelli; 83′ Kragl; 83′ Mazzocchi