Perugia – I Block Devils cadono al PalaBarton per mano del Vero Volley Monza che si impone, dopo oltre due ore di battaglia, al tie break. I ragazzi di Lorenzo Bernardi restano sempre saldamente in vetta alla classifica, ma vedono assottigliarsi il divario sulle inseguitrici Civitanova, Modena e Trento a quattro lunghezze.

Prova a corrente alternata dei bianconeri che vanno a mille all’ora nel primo e terzo set, entrambi vinti 25-17. Alti e bassi invece negli altri parziali nei quali, se la battuta porta sempre frutti (13 ace complessivi), non altrettanto fanno l’attacco ed il muro. Ma ampi meriti vanno anche dati a Monza che ha sfoderato una prestazione di spessore in tutti i fondamentali (ottimo il muro con 9 vincenti e tanti tocchi buoni per la difesa) giocando con il braccio sciolto, con qualità tecniche importanti e mettendo in vetrina i giovani Dzavoronok (15 punti) e soprattutto Plotnytskyi (Mvp, 18 palloni vincenti).

Ai padroni di casa non bastano invece i 20 punti (con 7 ace) di Leon ed i 17 di Atanasijevic con il muro che non è riuscito ad arginare gli attaccanti brianzoli. Bernardi, senza Berger, ha dovuto fare a meno anche di Ricci (seppure a referto) con il sostituto Galassi che non ha comunque demeritato mettendo a terra 8 punti (7 in attacco e 1 a muro).

Si ferma dunque ad otto la striscia positiva di Perugia. Una sconfitta quella di stasera magari non preventivata, ma che ci sta e che dimostra l’alto livello della Superlega. Nessun dramma in casa Sir, il match di stasera va analizzato con serenità e preso a monito soprattutto per il fatto che tutte le squadre che vengono al PalaBarton vengono per giocarsela a viso aperto senza avere, diciamo così, nulla da perdere. E questo aspetto, unito alle individualità che ogni formazione del nostro campionato ha in rosa, le rende molto pericolose.

Per la Sir ora una settimana di lavoro pieno alle porte. Si torna in palestra martedì per preparare un altro match casalingo, quello di domenica prossima contro Ravenna, quinta della classe ed altra formazione emergente e sportivamente spavalda. Per i Block Devils una pronta occasione di riscatto di fronte alla propria gente che stasera ha riempito ancora una volta il palazzetto e supportato fino in fondo i propri beniamini.

The following two tabs change content below.

Francesco Locatelli