Inps, assunte in Umbria 57 persone: “Ne servono altre”

Fin dai prossimi giorni saranno dislocati nelle sedi in tutta la regione: "Quest’anno numerosi pensionamenti quindi non bastano"

0
237
Un ufficio dell'Inps
PERUGIA –  L’Inps in Umbria rinforza il proprio organico con 57 assunzioni. A darne notizia il ‘Comitato regionale Inps’ col suo presidente Ivano Fumanti che esprime “forte soddisfazione”. “Vanno a potenziare – spiega Fumanti – un organico ormai ridotto all’osso tenuto conto del mancato turnover messo in atto dai Governi che via via si sono succeduti negli ultimi anni”.

Altre assunzioni I 57 lavoratrici e lavoratori sin dai prossimi giorni, saranno dislocati nelle sedi e negli uffici Inps di tutto il territorio regionale. «Una boccata di ossigeno – aggiunge il Comitato regionale Inps – che farà respirare meglio gli attuali addetti, oberati di lavoro ma del tutto insufficienti rispetto ai servizi sempre maggiori che l’Istituto deve garantire, e alle risposte che tutti i giorni è tenuto a dare agli utenti, per molti dei quali anche il minimo contributo diventa l’unico mezzo di sostentamento con cui far fronte alle esigenze quotidiane. Pertanto, come Comitato regionale, continueremo a chiedere, come del resto abbiamo già fatto, ulteriori assunzioni immediate affinché siano garantiti servizi migliori, tenuto conto che la nostra regione nei prossimi mesi sarà interessata da un numero sostanzioso di pensionamenti».