Inchiesta sanità, sotto la lente anche un altro concorso. Indagati due primari e un cardiologo

Sequestrati gli atti del concorso per due dirigenti di chirurgia maxillo facciale, bandito nel 2018

0
612
Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia

PERUGIA – Si allarga l’inchiesta sui presunti concorsi pilotati all’ospedale Santa Maria della misericordia di Perugia. Come riportano alcune testate locali, tra cui il Corriere dell’Umbria, ad allungare la lista degli indagati sarebbero finiti anche due primari ed un cardiologo. L’accusa è abuso d’ufficio e rivelazione del segreto d’ufficio: i tre avrebbero infatti agito illecitamente per favorire alcuni candidati a loro vicini. Tutti e tre i medici sono stati perquisiti dai militari del nucleo della polizia tributaria. Fra i concorsi finiti sotto la lente della procura perugina c’è anche quello per due posti di dirigente medico di chirurgia maxillo facciale, bandito nell’azienda ospedaliera del capoluogo nel 2018.

INCHIESTA SULLE PRESUNTE ASSUNZIONI PILOTATE