In Umbria nel primo semestre tornano a crescere le esportazioni

Quanto emerge dall'analisi del Monitor dei Distretti dell'Umbria, curato dalla Direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo

0
94
Merci in partenza

PERUGIA  – Torna positiva la variazione tendenziale delle esportazioni distrettuali umbre: dopo una leggera flessione nei primi tre mesi (-2,4%), si registra un’inversione di tendenza (+4,5%) che determina complessivamente nel primo semestre una crescita delle esportazioni dell’1,1%.

Distretti I tre distretti monitorati hanno realizzato esportazioni per 365,8 milioni di euro, 4 milioni in più rispetto al periodo gennaio-giugno del 2018. Dall’analisi del Monitor dei Distretti dell’Umbria, curato dalla Direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo, emerge come il distretto della maglieria e abbigliamento di Perugia riesca a confermare i livelli del 2018 (+0,3% nel primo semestre del 2019), con esportazioni per 229,2 milioni di euro, sostenute in particolare dal comparto dell’abbigliamento (in crescita nel secondo trimestre del 6,0%). In linea con il 2018 la componente della maglieria, che ha registrato una crescita media annua nelle esportazioni degli ultimi dieci anni superiore al 6%.