Il progetto “Duc in altum” non si ferma per l’emergenza. Lunedì diretta social per i ragazzi con Andrea Paris

0
167

PERUGIA – L’emergenza sanitaria di queste settimane non ha interrotto solo l’attività scolastica e quella sportiva, ma anche tanti progetti di socialità che coinvolgono bambini e ragazzi. Tra questi anche il progetto “Duc in Altum, un villaggio educante per vivere la scuola da Fuoriclasse”, rivolto ai ragazzi delle scuole secondarie di I e II grado, promosso dall’Abbazia Giovane Montemorcino, sostenuto e accompagnato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, in collaborazione con i partner Anspi, Co.Me.Te, Pepita Onlus e Risorse & Talenti, Fondazione Fargna di Città della Pieve. In queste settimane il Villaggio avrebbe ospitato, dopo la prima sessione autunnale,  altri 79 ragazzi dell’Istituto Comprensivo Pg 1 e subito dopo sarebbe stata la volta dei giovani delle scuole superiori con altre due settimane di attività, anche in collaborazione con il Tribunale dei Minori in un servizio dedicato ai minori da loro seguiti.

Gli organizzatori, consapevoli della necessità ancora più stringente di essere vicini ai ragazzi, hanno ideato “Il Villaggio Educante a casa tua”, la risposta del progetto all’inerzia forzata di questo tempo, assolutamente necessaria e imprescindibile per far fronte all’emergenza sanitaria, ma difficile da gestire da soli in famiglia, senza un’occasione di apertura, condivisione, vicinanza e sostegno. L’iniziativa si articola in due modalità: tutti i giorni le 154 famiglie censite tra i contatti del progetto e che hanno a suo tempo aderito all’iniziativa, facendo vivere ai propri figli l’esperienza del Villaggio educante o in attesa di poterla realizzare, ricevono un messaggio, una “freccia quotidiana”, con attività, proposte, idee, occasioni per vivere insieme ai propri genitori percorsi e possibilità che li aiutino a scoprire, sondare e verificare i propri talenti; ancora di più ai ragazzi di tanto in tanto è fatta una piccola o grande sorpresa, un videomessaggio o un saluto di una persona speciale, perchè, oltre il fare in questo tempo sia importante la presenza di speranza, di vicinanza e che faccia sentire i giovani protagonisti e al centro dell’attenzione educativa positiva degli adulti. Tra questi il saluto di Marcello Falzerano, calciatore del Perugia.

Lunedì nuova sorpresa in programma e sempre all’insegna del talento, che è il filo conduttore di tutto il progetto di orientamento allo studio e al lavoro, proprio come un viaggio alla scoperta di se stessi, nelle proprie migliori attitudini, capacità, sogni e passioni da imparare a gestire, con impegno, perchè portino frutto nella vita: una diretta instragram (sul profilo @ilvillaggioeducante) alle ore 18, presentata da Ciccio Pasticcio, in collegamento da Milano e con protagonista Andrea Paris, secondo classificato dell’edizione 2019 di Italia’s Got Talent, che si è prestato da subito con grandissima disponibilità.

Adesso però sta ai ragazzi, ai giovani del Villaggio Educante, ai loro genitori e a tutti coloro che saranno felici di partecipare da Perugia, dall’Umbria ma anche da tutta Italia a questa ora di allegria, divertimento, spensieratezza. Tanto più i ragazzi potranno interagire con Andrea Paris, fare domande, chiedere conto del suo talento e metterlo alla prova, tanto più il successo della serata sarà assicurato.