I Grifoni di nuovo al lavoro guidati da Cosmi. Tanti tifosi al primo allenamento. Prove di 3-5-2 (VIDEO)

0
485

PERUGIA – Al tiepido sole di Gennaio, di fronte  a qualche centinaio di tifosi, tra pacche sulle spalle e applausi è cominciato la seconda era Cosmi sulla panchina del Perugia.

Per i Grifoni vacanze finite e primo allenamento del 2020 a ranghi quasi completi con Fernandes e Angella ancora assenti, ma con quest’ultimo che si riaggregherà al gruppo, per lavorare al pari dei compagni, tra due giorni. Presente invece Kouan recuperato quasi al 100%. Nel gruppo anche Giuseppe Barone, giovane in prova classe ’98 di nazionalità americana proveniente dai Cosmos, e lo Jonathan Liljedahl, attaccante classe 2001.

Riscaldamento, esercitazioni tecniche sui movimenti e partitella finale il menù della prima seduta, con il tecnico ponteggiano che ha cominciato ad abbozzare ila difesa a 3 anti Napoli da una parte, con Gyomber Rosi e Rodin come interpreti, e quella probabile a 4 che affronterà il Chievo, stante le assenze, con Mazzocchi a destra, Nzita a sinistra, Falasco e Sgarbi centrali, sempre che dal mercato non arrivi il tanto sperato rinforzo.

Per il ruolo di centrale, quello più scoperto, si attende ancora la risposta di Rajkovic, prima scelta indiscussa, con Filipe e Carvallo sullo sfondo, mentre per il centrocampo possibile un arrivo in chiusura di mercato con lo scozzese Henderson del Verona sondato a dicembre ma non ritenuto più priritario dopo l’arrivo di Cosmi.