Furti in villa in Umbria, smantellata banda nel Torinese

Gli episodi contestati sono 17, con un bottino complessivo di 180 mila euro

0
67
Un ladro cerca di introdursi in una casa

PERUGIA – Una vera e propria associazione a delinquere, specializzata in furti in abitazione – soprattutto ville di campagna – che avrebbe colpito anche in Umbria oltre che in Piemonte, è stata smantellata dai carabinieri di Rivoli, nel Torinese.

Le indagini Gli episodi contestati alla banda sono 17, di cui 14 furti portati a termine e altri tre sventati dai proprietari, che hanno messo in fuga i ladri. Gli arrestati, italiani e albanesi, hanno età compresa tra i 25 e i 35 anni; uno di loro, un albanese di 29 anni, per il suo carisma si faceva chiamare dal resto del gruppo “il Duce” e insieme ai complici pianificava i sopralluoghi e i colpi, che avvenivano sempre di sera o in piena notte, anche in presenza dei residenti, tutti commessi tutti nel 2017 nelle province di Torino, Biella, Novara e Perugia.

La refurtiva Il bottino, secondo una prima stima, ammonterebbe a 180 mila euro: si tratta di denaro contante, orologi, gioielli, abbigliamento, elettrodomestici e armi da sparo detenute legalmente: materiale che in larga parte è già finito in mano ai ricettatori. “Si tratta di un’associazione criminale ‘rudimentale’, che agiva con coltelli e bastoni, da utilizzare in caso di reazione dei proprietari – spiega il comandante della compagnia di Rivoli Giovanni Piscopo -. Inoltre, sono riconducibili al gruppo, ma con ruoli differenti, altre 11 persone, tra ricettatori e ladri arruolati occasionalmente per i singoli furti”.

 

The following two tabs change content below.