Foligno ci prova, ecco le date per il recupero della Quintana

Il 29 agosto si correrà la Giostra della Sfida, "sempre che sussistano le necessarie condizioni di sicurezza"

0
122
foligno quintana
Un momento della giostra della Quintana

FOLIGNO – La Giostra della Quintana si farà. O almeno, questa è la speranza dell’Ente Giostra, che ha deliberato le date per il recupero dell’edizione della Sfida 2020, inizialmente prevista per il 13 giugno, ma rinviata per l’emergenza Coronavirus. In una nota diramata sul sito ufficiale, si stabilisce come data quella del 29 agosto, mentre il 20 settembre avrà luogo la Giostra della Rivincita. “Una decisione che conferma la volontà di tenere viva la maggiore Festa cittadina” scrive l’ente presieduto da Domenico Metelli. Favorevole anche il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, che ha ringraziato l’Ente Giostra e i Rioni per il concreto sostegno fornito alle attività produttive locali: per il periodo estivo infatti, le taverne rionali saranno messe a disposizione dei ristoratori che ne faranno richiesta.

La nota Il Comitato Centrale dell’Ente Giostra della Quintana, riunitosi ieri sera in videoconferenza, ha deliberato, al termine di una lunga riunione, di fissare per il prossimo 29 agosto lo svolgimento della Giostra della Sfida, già prevista per il 13 giugno e rinviata per l’emergenza Coronavirus. La Giostra della Rivincita si terrà, invece, il 20 settembre. La decisione presa conferma la volontà dell’Ente Giostra e dei 10 Rioni, sempre che sussistano le necessarie condizioni di sicurezza e di rispetto normativo, di tenere viva anche per il 2020 la maggiore Festa cittadina. Nella stessa riunione il Comitato Centrale ha deliberato di accogliere la richiesta pervenuta dall’Amministrazione Comunale e finalizzata a mettere a disposizione dei ristoratori di Foligno, che ne faranno richiesta, le 10 taverne rionali per il periodo estivo.

La proposta, approvata all’unanimità dai dieci Priori, dimostra ancora una volta il forte legame della nostra manifestazione con tutto il tessuto cittadino. Anche il sindaco di Foligno avv. Stefano Zuccarini ha accolto con favore la decisione presa dall’Ente Giostra: “prendo atto con soddisfazione della decisione di disputare le due giostre, emergenza epidemiologica permettendo, in un periodo così delicato per la tenuta anche identitaria della nostra comunità e ringrazio a nome della città l’Ente Giostra ed i Rioni per il concreto sostegno fornito alle attività produttive locali con la messa a disposizione delle taverne rionali “.

Soddisfazione per le decisioni prese da parte del Rappresentante dei Priori Andrea Ponti: “Quella dell’individuazione delle date è stata una scelta sofferta, ma presa all’unanimità dimostrando la compattezza e il senso di responsabilità dei dieci Priori. La decisione di mettere a disposizione le taverne Rionali credo che confermi, mai ce ne fosse stato bisogno, come il mondo della Quintana abbia a cuore prima di tutto il bene della città”.

Il Presidente dell’Ente Giostra Domenico Metelli ha voluto sottolineare l’importanza delle scelte prese nella riunione di ieri: “La Quintana si è dimostrata, ancora una volta, unita e compatta nella volontà di voler garantire lo svolgimento della più importante Festa della città. Anche la scelta di mettere a disposizione le taverne dimostra, chiaramente, come la Quintana sia parte integrante ed imprescindibile della nostra città, sempre pronta a coglierne con responsabilità le esigenze, soprattutto, nei momenti di difficoltà che questa si trova a vivere”.