Ex Merloni, c’è l’accordo per la cassa integrazione: avanti per altri 12 mesi

La misura riguarda 636 lavoratori tra Fabriano e Nocera Umbra. Con gli ammortizzatori sociali nessun esubero sarà necessario

0
125
L'ingresso della ex Merloni

PERUGIA – È stato raggiunto al ministero del Lavoro l’accordo per la JP Industries (ex Antonio Merloni) sulla proroga della cassa integrazione, misura che riguarda complessivamente 636 dipendenti dei siti produttivi a Fabriano (Ancona) e Nocera Umbra (Perugia). Le parti, spiega una nota, hanno unanimemente sottoscritto l’istanza di proroga della Cigs per altri 12 mesi, al fine di consentire all’azienda di “proseguire gli interventi di riorganizzazione”. L’ammortizzatore sociale si affianca e procede in parallelo all’aumento di capitale deliberato dall’azienda e già concretizzato, nel 2018, con un versamento di 3,3 milioni di euro. Con il proseguimento della cassa integrazione a zero ore con rotazione, nessun esubero sarà necessario e, secondo l’accordo sottoscritto, tutti i lavoratori sospesi saranno reintegrati alla fine del periodo di Cigs. Inoltre, sono previste “iniziative di politica attiva concordate con le Regioni interessate, con la finalità di valorizzare il livello tecnico/professionale delle risorse umane e di facilitare il recupero occupazionale delle stesse al termine del periodo di Cigs”.

The following two tabs change content below.