Eurochocolate 2019, invita ad attaccare bottone

Il Festival Internazionale del Cioccolato, a Perugia da venerdì 18 a domenica 27 ottobre, dedica la sua 26esima edizione al piccolo oggetto di uso comune che ha resistito ai secoli

0
167
Il logo di Eurochocolate 2019

PERUGIA-Attacca bottone, è lo slogan scelto per Eurochocolate 2019, il Festival Internazionale del Cioccolato che si appresta ad accogliere a Perugia il suo golosissimo pubblico da venerdì 18 a domenica 27 ottobre. La kermesse, giunta alla sua 26esima edizione, è, quindi, dedicata ad un oggetto di uso comune come il bottone, che ci accompagna in ogni momento della vita e il cui valore funzionale, ma anche e soprattutto simbolico e comunicativo, è spesso ignorato.

Durante Eurochocolate 2019, la centralissima Piazza Matteotti si trasformerà in una sorprendente Piazza dei Bottoni. Tutti i giorni del Festival, con orario continuato dalle ore 10 alle 20 e il sabato fino alle 22, i visitatori potranno entrare in questo coloratissimo laboratorio e realizzare con le proprie mani tanti dolcissimi bottoni di cioccolato da portare a casa insieme allo stampo in silicone. I bottoni di cioccolato saranno, infatti, gli assoluti protagonisti di Eurochocolate 2019, in varie forme e dimensioni. Tantissimi i bottoni sfusi, colorati, marmorizzati, al latte, gianduia, al cioccolato bianco e fondenti, alloggiati in eleganti confezioni similpelle e contenitori trasparenti in vetro, plexiglas e pvc.

Un oggetto, quindi, il cui uso si perde nella notte dei tempi, del quale le prime testimonianze risalgono al 2.800 a.C. Proprio per approfondire, sia sul fronte storico-archeologico che contemporaneo la sua storia, verranno allestite presso l’ex Chiesa della Misericordia (trasformata per l’occasione ne La stanza dei bottoni) due interessanti esposizioni.

La prima, Buttons è l’originale mostra realizzata in collaborazione con il Museo del bottone di Santarcangelo di Romagna, aperto nel 2008 dal collezionista Giorgio Gallavotti e con al suo attivo oltre trecentomila visitatori, tra i quali moltissimi stranieri, incantati di fronte ai ben dodicimila esemplari che vanno dal 1600 ai giorni d’oggi. La seconda dal titolo Bottonarte, invece, sarà un viaggio nella sua dimensione contemporanea, in un originale percorso creativo in cui i bottoni si trasformano da comune accessorio quotidiano in oggetto artistico. In mostra circa seicento lavori realizzati in gres-porcellanato, dipinti a mano e in stampa digitale con motivi diversi e unici.

Sempre presso l’ex Chiesa della Misericordia, sarà riservato uno spazio dedicato ai bambini, con un simpatico tavolo a forma di bottone, pronto ad accogliere coinvolgenti giochi a tema destinati proprio ai piccoli grandi protagonisti dell’edizione 2019 insieme alle loro famiglie. In particolare, grazie a BottonArteLab, sarà possibile progettare, disegnare e realizzare la propria Bottonarte, dipingendo con pennelli e colori dei grandi bottoni di ceramica. Crea il tuo BottOmino sarà, invece, il divertente laboratorio all’insegna del riciclo e della creatività per creare con i bottoni dei coloratissimi portachiavi e ciondoli.

 

The following two tabs change content below.